Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da agosto 2, 2015

La monarchĭa di Dante Alighieri - di Carlo Zacco

Il convivio. Avevamo detto come, per quanto riguarda la grande opera politica di Dante relativa appunto alla monarchia universale, all’impero, noi possiamo vedere come uno dei temi capitali siano già presenti ma non svolti compiutamente, potremo dire accennati nei loro termini essenziali negli ultimi due trattati del convivio. Il convivio rimane, come più volte ho ricordato, incompiuto; e possiamo dire anche che il grande progetto che Dante aveva annunciato, e così solennemente celebrato alla fine del primo trattato del convivio, per quello che riguarda il convivio stesso, nell’opera non ha compimento: non ce l’ha nella realizzazione dell’autore che la lascia appunto incompiuta; e non l’ha per quello che riguarda l’effetto, l’impatto che avrebbe dovuto avere sul pubblico, anche successivamente per lungo tempo: perché la prima fortuna dell’opera risale ai tempi del Boccaccio, amoroso curatore delle opere di Dante, e poi soprattutto nel 400.
La fortuna e la sfortuna. • Nel periodo di Dant…

Il Convivio di Dante Alighieri - di Carlo Zacco

Dante – Il Convivio Datazione. Ci sono ipotesi diverse, in ogni caso il convivio è opera dell’esilio di Dante, e lo stesso Dante parla del suo esilio nell’opera. Si ritiene che il convivio sia stato composto, se prendiamo gli estremi, tra il1303  e il 1307/8. Ultimamente si è proposta una distinzione abbastanza precisa per quello che riguarda la datazione in rapporto al quarto trattato, l’ultimo: il progetto prevedeva 15 trattati di cui il primo proemiale, e 14 che dovevano commentare altrettante canzoni proemiali; c’è naturalmente tutta una serie di richiami dal punto di vista numerologico in relazione al numero tre, in questo caso il fatto dei raggruppamenti per tre, se consideriamo la ripartizione in 15 trattati, ma anche del numero 7, che è un altro numero dalla pertinenza ontologicamente fondamentale  per Dante in senso sacrale: la corrispondenza tra i propri modi di scrittura e quello che per Dante è l’ordine dell’universo è un elemento sostanziale per la concezione Dantesca. Par…