Passa ai contenuti principali

Ultimo appello per Asia Bibi - di Matteo Cattaneo

Sottoscrivi questa nuova petizione di CitizenGO (http://citizengo.org/it/12626-ultimo-appello-asia-bibi), che chiede all'ambasciatore americano in Pakistan Richard Olson di adoperarsi in ogni modo per la liberazione immediata di Asia Bibi, la donna condannata a morte a causa della sua fede cristiana.
Negli scorsi mesi, CitizenGO ha raccolto più di 100.000 messaggi di affetto e vicinanza per Asia, che sono stati consegnati alla famiglia della donna dal nostro presidente Ignacio Arsuaga lo scorso maggio (i video del viaggio sono disponibili alla pagina della petizione). Abbiamo sostenuto i familiari e gli avvocati di Asia in vista della sentenza d'appello, pronunciata lo scorso 16 ottobre.
Purtroppo, la sentenza d'appello ha confermato la condanna a morte. Voglio riportare qui la traduzione letterale di un messaggio che abbiamo ricevuto dagli avvocati di Asia, che descrive esattamente quanto accaduto durante il dibattimento:
"Non appena il dibattimento processuale ha avuto inizio, alcuni mullà (l'equivalente musulmano dei preti) hanno sfilato uno ad uno davanti alla corte. In 10-15 minuti ne sono stati fatti entrare 20. [...] I giudici hanno cancellato tutte gli altri interventi, lasciando loro solo un piccolo spazio per le arringhe, e hanno ascoltato decine di interventi dei mullà."
Non è difficile vedere come l'esito del processo sia stato completamente falsato. Una donna cristiana accusata (falsamente) di blasfemia non può essere giudicata in modo imparziale quando il dibattimento viene incentrato solo sulle dichiarazioni di decine di autorità religiose musulmane.
Asia ha accolto la notizia della conferma della condanna a morte con parole di incredibile fede e speranza: ""Guardo la Croce di Cristo, nella certezza che molti fratelli e sorelle di tutto il mondo si trovano nelle vicinanze e pregano per me." "Prego e spero che un giudice riceva la luce di Dio e abbia il coraggio di vedere la verità."
Ora Asia e i suoi avvocati hanno tempo 30 giorni per far ricorso alla Corte Suprema. Le speranze che l'ultimo grado di giudizio cambi le sentenze già emesse sono minime, soprattutto tenendo conto del clima di intimidazione e di totale faziosità in cui si è svolto il processo di appello.
L'ultima speranza per salvare Asia Bibi è chiedere una mobilitazione diplomatica agli Stati Uniti, l'unico Paese che può influenzare in modo decisivo il governo e i giudici pakistani.
Ogni volta che un utente firmerà questa nostra petizione (http://citizengo.org/it/12626-ultimo-appello-asia-bibi), il nostro sistema invierà una email all'ambasciatore americano ad Islamabad, Richard Olson, chiedendogli di adoperarsi per salvare la vita di Asia Bibi.
Sono certo che anche tu vorrai dedicare pochi secondi del tuo tempo per questa nobilissima causa, firmando la nostra petizione (clicca sul link seguente):
Dopo aver firmato, è importantissimo che tu diffonda questa iniziativa tra i tuoi contatti e amici. Puoi farlo via Facebook, Twitter o Gmail (con i pulsanti che visualizzerai dopo la firma) o puoi inoltrare direttamente questo mio messaggio tramite il servizio di posta elettronica che utilizzi solitamente.
I sottoscrittori di CitizenGO, più di 1.6 milioni di cittadini provenienti da tutto il mondo, hanno fatto tantissimo in favore dei cristiani perseguitati:
  1. La petizione di Aleteia ha raccolto circa 300.000 firme per chiedere alla Lega Araba un aiuto concreto ai cristiani dell'Iraq.
  2. La campagna della Fondazione "Novae Terrae", indirizzata alle istituzioni europee e riguardante politiche di asilo e ricongiungimento familiare per i cristiani perseguitati, ha superato le 200.000 firme, consegnate nelle scorse settimane a varie autorità istituzionali a Strasburgo e Bruxelles.
  3. L'iniziativa di CitizenGO per la liberazione di Meriam ha raccolto più di 310.000 firme, contribuendo in modo decisivo nella soluzione favorevole del caso.
Questi risultati non sarebbero mai stati possibili senza il piccolo gesto di ognuno dei firmatari delle petizioni di CitizenGO. Persone come te che hanno dedicato pochi minuti del loro tempo a firmare le nostre campagne e a condividerle ad altri amici. Grazie davvero di cuore per tutto questo.
Una semplice firma può fare moltissimo per chi chi vive lontano da noi e vede minacciata la propria vita a causa della fede cristiana. Lo abbiamo dimostrato in tante campagne negli scorsi mesi. Ogni firma rappresenta una goccia nel mare, ma il mare è fatto di gocce, e di nient'altro.
Ora abbiamo di fronte a noi una nuova ingiustizia e non possiamo voltarci dall'altra parte. Asia, insieme con la sua famiglia, sta affrontando l'angoscia per una sentenza di morte imminente e apparentemente definitiva. Forse possiamo fare qualcosa per lei, e non ci costa nulla. Non lasciamola sola.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il mattino, da "Il giorno" di Giuseppe Parini - vv. 1-169 - di Carlo Zacco

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Giovin Signore, o a te scenda per lungo Di magnanimi lombi ordine il sangue Purissimo celeste, o in te del sangue Emendino il difetto i compri onori E le adunate in terra o in mar ricchezze Dal genitor frugale in pochi lustri, Me Precettor d'amabil Rito ascolta.     Come ingannar questi nojosi e lenti Giorni di vita, cui sì lungo tedio E fastidio insoffribile accompagna Or io t'insegnerò. Quali al Mattino, Quai dopo il Mezzodì, quali la Sera Esser debban tue cure apprenderai, Se in mezzo agli ozj tuoi ozio ti resta Pur di tender gli orecchi a' versi miei.     Già l'are a Vener sacre e al giocatore Mercurio ne le Gallie e in Albione Devotamente hai visitate, e porti Pur anco i segni del tuo zelo impressi: Ora è tempo di posa. In vano Marte A sè t'invita; che ben folle è quegli Che a rischio de la vita onor si merca, E tu naturalmente il sangue aborri. Nè i mesti de la D…

Zefiro torna, sonetto 310 del Canzoniere di Francesco Petrarca - di Carlo Zacco

Struttura. È nettamente diviso in due parti: quartine (parte euforica), terzine (parte disforica).  - Nelle quartine il poeta celebra entusiasticamente il ritorno della primavera, e il modificarsi di vari elementi naturali: clima, piante, animali, disposizioni dei pianeti, gli elementi fondamentali;  - Nelle terzine invece mette in contrasto il paesaggio appena descritto col proprio stato d’animo: al ritorno della primavera, ritorna anche il dolore provato da Petrarca pensando sia al giorno dell’innamoramento, sia al giorno della morte dell’amata, avvenuta il 6 Aprile, in primavera appunto.
Zephiro torna, e 'l bel tempo rimena, e i fiori et l'erbe, sua dolce famiglia, et garrirProgne et pianger Philomena, et primavera candida et vermiglia.    Ridono i prati, e 'l ciel si rasserena;Giove s'allegra di mirar sua figlia; l'aria et l'acqua et la terra è d'amor piena; ogni animal d'amar si riconsiglia.    Ma per me, lasso, tornano i pi…

Sul fondo da Se questo è un uomo di Primo Levi

Apprendimento cooperativo:  qui sopra videolezione del professore su youtube
qui sotto: audiolezione del professore in mp3 approfondimento scritto di un alunno/a
Lettura del brano "Sul fondo" tratto dal secondo capitolo del romanzo Se questo è un uomo di Primo Levi in formato wma
Se questo è un uomoPrimo Levi relazione di narrativa di Emiliano Ventura - Seconda DVITA E BIBLIOGRAFIA DELL’AUTOREPrimo Levi nasce a Torino il 31 luglio 1919 da Cesare Levi e da Ester Luzzati. A partire dal 1934 comincia a frequentare il Ginnasio-Liceo “D’Azeglio” dove mostra una buona disposizione per le materie scientifiche. Ottenuta la licenza liceale si iscrive all’Università torinese dove frequenta la facoltà di Scienze e si laurea nel 1941.
Trova subito lavoro come chimico in una cava d’amianto e l’anno dopo entra in un’industria farmaceutica di Milano, la Wander. Nel 1943 lascia questo lavoro per prendere parte alla Resistenza e partecipa ad un’azione clamorosa ai danni della milizia fascista di Ivr…