Passa ai contenuti principali

"Se chiudo gli occhi non sono più qui" un film di Vittorio Moroni

"Se chiudo gli occhi non sono più qui" un film di Vittorio Moroni con

Giorgio Colangeli Giuseppe Fiorello Mark Manaloto
con il sostegno di
SMEMORANDA SAVE THE CHILDREN
info: www.50notturno.it
“Ciascuno cresce solo se sognato” (Danilo Dolci)
Kiko è un adolescente italo-filippino. Si divide tra il desiderio di proseguire negli studi e i cantieri edili del nuovo compagno della madre, dove è costretto a lavorare con immigrati clandestini.
Dopo la morte del papà, sembra che Kiko non abbia più nessuno disposto a sognarlo o in grado di sognare con lui.
Sente di essere solo, gettato in balia di un pianeta ingiusto. E non può fare a meno, disperatamente, di aggrapparsi alla nostalgia del padre.
Da lui ha ereditato una situazione economica disastrosa, ma anche un tesoro prezioso: il desiderio di alzare gli occhi al cielo e confrontarsi con l'universo, con la grandezza e la bellezza.
L'arrivo di Ettore, personaggio misterioso che afferma di essere stato un tempo un insegnante, accende la miccia e lo mette in contatto con Platone, Nietzsche, Leopardi.
"Se chiudo gli occhi non sono più qui" è un film sull’avventura della conoscenza, sulla potenza esplosiva che deflagra quando il sapere entra in contatto con la vita e il bisogno profondo di interrogarci intorno ad essa.

Il film sarà proposto alle scuole dal 18 settembre per l’intero anno scolastico 2014/2015. Il regista, gli sceneggiatori e il cast, compatibilmente ai loro impegni, saranno disponibili per dibattiti successivi alle visioni.
Per info e prenotazioni di matinées nei cinema di tutta Italia con biglietto ridotto per gli studenti e ingresso gratuito per i ragazzi diversamente abili:
Antonella Montesi
cell 349.7767796
antonella.montesi@yahoo.it
CONTEST "SE CHIUDO GLI OCCHI VEDO CHE"
Nell’ambito delle proiezioni scolastiche del film, le classi partecipanti potranno aderire al contest dal titolo Se chiudo gli occhi vedo che, realizzato da Lo Scrittoio in media partnership con Smemoranda.
Agli studenti iscritti, suddivisi per classi, verrà chiesto di elaborare un racconto di una crisi, di un momento particolarmente difficile e del suo superamento (magari grazie all'aiuto di una figura importante, di un incontro imprevisto, di una maturazione personale, di una lettura ecc.) assieme all’insegnante di riferimento.
Gli elaborati saranno poi valutati da una giuria di professionisti del settore artistico e scolastico (composta dal regista Vittorio Moroni, l’attore Giuseppe Fiorello, Vinicio Ongini del Ministero dell’Istruzione, Nico Colonna di Smemoranda e la cantautrice Malika Ayane).
La classe il cui elaborato verrà giudicato il migliore, parteciperà gratuitamente a un workshop di cinema con il regista Vittorio Moroni e lo sceneggiatore Marco Piccarreda.
La scheda di adesione al contest e il regolamento sono disponibili sul sito www.50notturno.it, costantemente aggiornato e ricco di foto, video, rassegna stampa, approfondimenti.

SCARICA IL DOSSIER SCUOLE E COINVOLGI IL TUO ISTITUTO !!
clicca qui
Distribuzione c/o Lo Scrittoio
Richiesta proiezioni: distribuzione@scrittoio.net

Commenti

Post popolari in questo blog

Eticamente lecito uccidere i bambini - di Stefano Biavaschi

“Eticamente lecito uccidere i bambini”. E' la sorprendente tesi di due bioeticisti italiani, pubblicata sul Journal of Medical Ethics. I due personaggi sono Alberto Giubilini e Francesca Minerva, e il titolo incredibile dell'articolo è: “Aborto dopo la nascita, perché il bambino dovrebbe vivere?”.

Il mattino, da "Il giorno" di Giuseppe Parini - vv. 1-169 - di Carlo Zacco

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Giovin Signore, o a te scenda per lungo Di magnanimi lombi ordine il sangue Purissimo celeste, o in te del sangue Emendino il difetto i compri onori E le adunate in terra o in mar ricchezze Dal genitor frugale in pochi lustri, Me Precettor d'amabil Rito ascolta.     Come ingannar questi nojosi e lenti Giorni di vita, cui sì lungo tedio E fastidio insoffribile accompagna Or io t'insegnerò. Quali al Mattino, Quai dopo il Mezzodì, quali la Sera Esser debban tue cure apprenderai, Se in mezzo agli ozj tuoi ozio ti resta Pur di tender gli orecchi a' versi miei.     Già l'are a Vener sacre e al giocatore Mercurio ne le Gallie e in Albione Devotamente hai visitate, e porti Pur anco i segni del tuo zelo impressi: Ora è tempo di posa. In vano Marte A sè t'invita; che ben folle è quegli Che a rischio de la vita onor si merca, E tu naturalmente il sangue aborri. Nè i mesti de la D…

Concorso dirigenti: appunti di studio

L'ultima mia fatica di studio in vista del concorso l'ho riversata come al solito sul sito www.atuttascuola.it e credo che possa essere utile, in mancanza di una testo ufficiale del ministero di preparazione al concorso.