Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da gennaio 17, 2013

La tragedia antica (2) - di Cristina Rocchetto

(segue il precedente) 
Sofocle superò il suo predecessore, Eschilo, per fama, e potrà stupire profondamente anche noi, se lo ascoltiamo bene. Sia di Eschilo che di Sofocle si sono conservate intere rispettivamente solo sette tragedie. La celeberrima di Sofocle è l’”Edipo re”, il cui mito di riferimento (l’incesto) servirà da base anche a Freud per le sue speculazioni sulla natura psicologica umana: anche io la ho scelta, insieme all’”Antigone”,  per parlarvene.

La tragedia antica (1) - di Cristina Rocchetto

Vorrei fermare i miei pensieri su un argomento appassionante sul quale mi è capitato ultimamente di leggere e riflettere ancora una volta: la tragedia greca.

La violenza contro la natura - di Giovanni Ghiselli

La nave dei veleni denunciata dal documentario di Claudio Metallo L'avvelenata - cronaca di una deriva mi offre lo spunto per divulgare un topos, un luogo comune a molti autori classici e moderni secondo i quali l’avvelenamento di una città, di una regione, della sua terra, del suo mare e perfino del suo cielo deriva dalla malattia mentale e morale di chi governa questo paese.