Passa ai contenuti principali

Nuove professioni: c’è il Social Media Expert


AAA Cercansi giovani “Facebookiani” e “Twitteriani”
Nuove professioni: c’è il Social Media Expert
Il “Galilei Costa” è la prima scuola ad occuparsene
Quello che ai genitori può sembrare solo un gioco e un inutile passatempo
potrebbe un domani diventare per il proprio figlio un lavoro pagato

«Sempre più aziende ci chiedono di segnalare giovani in gamba»


Lecce – Sicuramente non è sfuggito a nessuno che negli ultimi tre anni sempre più aziende, piccole o grandi che siano, locali, nazionali ed internazionali, chiudono le proprie pubblicità in tv, per radio e su ogni altro mezzo con la frase: “Seguici su Facebook, Twitter e Youtube”, ossia invitano la propria clientela, effettiva e potenziale, a non limitarsi al messaggio promozionale appena ricevuto ma a continuare a restare “in contatto” con l’azienda attraverso i social media. Quello che probabilmente invece sfugge ai più è che “dietro” a questo servizio ci deve essere una persona (in alcuni casi anche più di una) che fisicamente legge, risponde, posta, twitta, consiglia, promuove, insomma, gestisce i vari profili per conto dell’impresa, questo vuol dire che si sta quindi sempre più delineando una nuova professione che va sotto il nome di “Social Media Marketing Expert”.

Questo interessante aspetto lavorativo non è però sfuggito all’Istituto “Galilei Costa” di Lecce che ha come prassi consolidata quella di osservare con attenzione e con lungimiranza quello che succede “fuori” dalle proprie aule, in maniera tale da indirizzare la preparazione tecnica rivolta ai propri studenti nella direzione più giusta e più opportuna, ossia là dove la possibilità di trovare un lavoro è più elevata. Lo ha fatto nel 1995 quando albeggiava la parola “Internet” (prima scuola in Italia ad attivare un web server in casa), lo ha fatto nel 2002 quando cresceva la domanda di progettisti di siti e portali (web manager) e lo sta facendo di nuovo ora, quando all’orizzonte si sta delineando questo nuovo profilo professionale.

D’altronde, non poteva non accorgersene in quanto, essendo i suoi stessi studenti impegnati ad utilizzare e a “sfruttare” tutte le potenzialità dei social network per le proprie attività di studio e di applicazione, in campo turistico (con “Repubblica Salentina”), agro-alimentare (Dieta Med-Italiana), ambientale (Salento EcoDay, Movimento 5 Selle) e sociale (GPace), inizia a ricevere da parte di alcune aziende del territorio sempre più richieste e proposte proprio in termini di applicazione approfondita di Facebook, Twitter, Youtube e gli altri “social” per la promozione di prodotti e servizi.

E’ il caso, ad esempio, della pasticceria Cafè dei Napoli di Alliste che ha affidato a quattro studenti della scuola la promozione del suo “Pansorriso”, è il caso di alcuni panifici che hanno chiesto ad alcuni altri studenti di promuovere l’immagine delle locali “friselle” ed è il caso di altre due aziende che proprio in questi giorni stanno stringendo rapporti di lavoro con l’attenta scuola leccese.

Ed è per questo motivo che i docenti del “Galilei Costa” hanno deciso, dall’anno venturo, di orientare parte della formazione intermini di marketing, di comunicazione e di informatica proprio nell’uso e nell’applicazione dei più importanti social media, cosa cheva ben oltre l’uso “normale” che i giovani ne fanno oggi (postare stati, twittare, taggare, commentare e condividere).
 
Nello specifico, la figura del Social Media Marketing Expert deve avere adeguate capacità di scrittura, padroneggiando registri linguistici differenti, deve avere una vasta cultura generale, sia umanistica che economica, che gli permetta di interfacciarsi in modo idoneo con diversi tipi di interlocutori, deve avere una conoscenza del web approfondita, deve conoscerne i meccanismi, le dinamiche e l’estrema flessibilità, deve avere una buona conoscenza dei più comuni software informatici, ma anche unaconoscenza discreta del linguaggio html, infine deve essere anche a conoscenza del marketing tradizionale

Tutte competenze, queste appena descritte, a cui i docenti della scuola salentina lavorano già da diverso tempo e, a giudicare dalla considerazione e dal prestigio che l’istituto negli ultimi anni è riuscito a guadagnarsi in tutta Italia, stanno ottenendo un discreto successo.

Foto in alta risoluzione a richiesta.

Grazie per l’attenzione e per la gentile pubblicazione.

Descrizione: xMail.gif
Istituto di Istruzione Secondaria Superiore
Sempre un’idea avanti, …dal 1885
Dirigenza: 0832.397005 – Resp. progetto: 0832.306014

Commenti

Post popolari in questo blog

Eticamente lecito uccidere i bambini - di Stefano Biavaschi

“Eticamente lecito uccidere i bambini”. E' la sorprendente tesi di due bioeticisti italiani, pubblicata sul Journal of Medical Ethics. I due personaggi sono Alberto Giubilini e Francesca Minerva, e il titolo incredibile dell'articolo è: “Aborto dopo la nascita, perché il bambino dovrebbe vivere?”.

Il mattino, da "Il giorno" di Giuseppe Parini - vv. 1-169 - di Carlo Zacco

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Giovin Signore, o a te scenda per lungo Di magnanimi lombi ordine il sangue Purissimo celeste, o in te del sangue Emendino il difetto i compri onori E le adunate in terra o in mar ricchezze Dal genitor frugale in pochi lustri, Me Precettor d'amabil Rito ascolta.     Come ingannar questi nojosi e lenti Giorni di vita, cui sì lungo tedio E fastidio insoffribile accompagna Or io t'insegnerò. Quali al Mattino, Quai dopo il Mezzodì, quali la Sera Esser debban tue cure apprenderai, Se in mezzo agli ozj tuoi ozio ti resta Pur di tender gli orecchi a' versi miei.     Già l'are a Vener sacre e al giocatore Mercurio ne le Gallie e in Albione Devotamente hai visitate, e porti Pur anco i segni del tuo zelo impressi: Ora è tempo di posa. In vano Marte A sè t'invita; che ben folle è quegli Che a rischio de la vita onor si merca, E tu naturalmente il sangue aborri. Nè i mesti de la D…

Concorso dirigenti: appunti di studio

L'ultima mia fatica di studio in vista del concorso l'ho riversata come al solito sul sito www.atuttascuola.it e credo che possa essere utile, in mancanza di una testo ufficiale del ministero di preparazione al concorso.