Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2012

Anno nuovo con Leopardi - di Gennaro Capodanno

Per augurare un felice Anno Nuovo ho scelto un dialogo tratto da una delle ultime operette, scritta nel 1832 da Giacomo Leopardi.
Tanti, tanti auguri per un felice 2013 a tutti voi. Che possa regalarvi tutto ciò che più desiderate.

Gennaro Capodanno

DIALOGO DI UN VENDITORE D’ALMANACCHI E DI UN PASSEGGERE.
di GIACOMO LEOPARDI

L’agenda Monti: un ostacolo per l’innovazione scolastica - di Enrico Maranzana

Il senatore Monti ha scritto nell’ agenda che “La scuola e l’università sono le chiavi per far ripartire il Paese e renderlo più capace di affrontare le sfide globali”.

Chi offre un servizio pubblico non dovrebbe pagare l'IMU

Questo Stato ingiusto vorrebbe imporre di pagare l'IMU a coloro che svolgono un servizio pubblico insostituibile, come le migliaia di Scuole dell' Infanzia Paritarie. Ritengo questo un sopruso ingiusto. Riporto qui sotto la giusta lamentela di un responsabile di una di queste scuole

Il colpo di stato - di Giovanni Ghiselli

Da più di un anno la democrazia è stata negata di fatto da un colpo di Stato in nome della tecnocrazia, di quel potere dei tecnici dalla parola e dallo sguardo freddo, gli umbratici doctores, i professori cresciuti nell’ombra, dai quali ci aspettiamo rassegnati l’imposizione di quei sacrifici che non abbiamo permesso ci venissero addossati dal ludico, alquanto ridicolo dominus  già tramontato. Costui era un magister ludi che ci ha fatto anche ridere con i suoi innumerevoli cachinni, non sine candidis et nigris puellis. Ora si mette di nuovo in gioco.

Agenda Monti promuove il merito anche a scuola

"Occorre inserire con gradualità meccanismi di incentivazione dei dirigenti scolastici basata sulla valutazione del rendimento della struttura ad essi assegnata e degli insegnanti, ad esempio attraverso un premio economico annuale agli insegnanti che hanno raggiunto i migliori risultati."(agenda Monti)

Contro i filmacci natalizi - di Giovanni Ghiselli

Un simbolo del degrado culturale in cui è caduta l’Italia può essere costituito dai filmacci natalizi interpretati  da furbetti che fanno gli idioti, veri ossimori viventi.
Queste pellicole sembrano contraddire la festa della nascita di Cristo, o il dies natalis solis invicti, la rinascita del dio Sole, come i pagani consideravano le prime avvisaglie dell’allungarsi del dì.

Concorso a cattedra: una selezione senza costrutto - di Enrico Maranzana

Un atto amministrativo può essere impugnato se viziato da “manifesta illogicità”.
Questo scritto vaglia la prova selettiva del concorso a cattedra, per valutarne la legittimità.

Natale - di Giovanni Ghiselli

Sta per  arrivare il 25 dicembre, il giorno della nascita di Cristo secondo i Cristiani; secondo i Pagani invece era il dì della rinascita del sole, il dies natalis solis invicti, nella loro concezione ciclica del tempo. Vedevano aumentare i minuti della luce pomeridiana e capivano che la fiamma nutrice della vita, il più benefico fra gli dèi, insomma Elio che tutto vede e tutto sente, non si era spento.

Lettera aperta di alcuni insegnanti di due scuole di Milano

Dov’è e dove va la scuola?
Lettera aperta ai colleghi, agli studenti e ai loro genitori Alcune parole, come  ricerca di significato, bellezza, verità, giustizia, felicità sono termini dimenticati nel consueto vocabolario di chi disserta sulla scuola. Queste parole costituiscono però il tessuto vivo di ogni vera avventura educativa  e noi sappiamo  che queste stesse parole,  quando  diventano carne viva di un’esperienza, cioè cultura, non possono non trovare una corrispondenza umana  tra insegnanti,  studenti e genitori.

Lettera aperta Ricorrenti Concorso DS Lombardia a Monti e Napolitano

Noi ricorrenti del concorso per dirigenti scolastici in Lombardia ci rivolgiamo alle autorità Istituzionali per esplicitare le motivazioni dei nostri ricorsi prodotti al Tar Lombardia.
Con sentenza 18 luglio 2012, lo stesso organo amministrativo regionale, ha annullato l'intera procedura del suddetto concorso, avendo riscontrato gravi irregolarità.

Primo comandamento: studia e applica le regole del sistema scolastico - di Enrico Maranzana

Il presidente della fondazione Agnelli Andrea Gavosto il 18/12 ha rilasciato un’intervista al sussidiario.net  riguardante la secondaria di primo grado. Il testo postula l’irrilevanza sia della progettazione dei percorsi d’apprendimento, sia del sistema di regole che presiede l’attività scolastica.

La sfida: crearsi un lavoro al sud e iniziare a guadagnare a 17 anni - ISS "Galilei - Costa" di Lecce

Monti: il 2013 sia l’anno del lavoro ai giovani. E il sud da gennaio crea studenti imprenditori

Stefano Cucchi - di Giovanni Ghiselli

La questione morale non può prescindere da un ritrovato e rinnovato umanesimo, nel senso di “amore per l’umanità”. Il decadere dell’umanesimo, il suo tramonto, comportano l’insorgere dell’immoralità appunto, della sopraffazione, della violenza sadica. Come quella di cui abbiamo triste, ripetuta notizia, e che non dobbiamo smettere di denunciare, perpetrata su persone come Stefano Cucchi, Giuseppe Uva, Federico Aldrovandi massacrati al pari dell’Ecce homo dei Vangeli.

Comunicato Stampa - Comitato degli Aspiranti Presidi del Molise

Il TAR MOLISE ha annullato l’intera prova concorsuale per titoli ed esami indetta dal Ministero dell’Istruzione e atta al reclutamento dei dirigenti scolastici, per le gravi irregolarità denunciate dal “COMITATO DEGLI ASPIRANTI PRESIDI” accertate dal Tribunale Amministrativo.
La sentenza è del 7 dicembre 2012 ed è il risultato del ricorso presentato dagli esclusi dalla prova concorsuale, costituiti in comitato e individualmente assistiti dagli avv.ti Vincenzo IACOVINO e Vincenzo FIORINI del foro di Campobasso.

Natale con i delfini - di Clelia Lovato

"Il Natale, si sa, è tempo di neve, luci, regali… e di basse temperature! Per i ricercatori del Centro Ricerca Cetacei il lavoro però non si ferma mai, nemmeno in questo periodo. Durante tutto l’anno infatti è possibile salire a bordo di Altair salpando dal porto di Marciana Marina per vivere un’esperienza unica, prendendo parte alle attività di ricerca che si svolgono nelle splendide acque del Santuario dei Cetacei, alla scoperta delle meraviglie che il mare nasconde.

Le ragioni della politica hanno prevalso su quelle del diritto - di Giovanni Ghiselli

Nell’Atene arcaica c’era un istituto, l’Areopago,  paragonabile per certi versi alla nostra Corte Costituzionale: fin dai tempi di Solone infatti esercitava la nomofylakía, la custodia delle leggi e della costituzione. Poi, nel 461 a. C. venne in gran parte esautorato dalle riforme di Efialte e Pericle. Ebbene, Eschilo fa cantare al  coro del suo ultimo dramma del 458,  le Eumenidi, questo avvertimento : “Rispetta l'altare di Giustizia, e non disprezzarlo calciandolo con piede ateo in vista del guadagno: infatti poi segue il castigo"(vv.539-541).

Quiz preselezione per il concorso a cattedre 2012

Quiz preselezione per il concorso a cattedre 2012 si consiglia anche l'acquisto del software che con 9 euro e 20 centesimi permette di familiarizzare con i 3500 test (tre ore al giorno per prepararsi alla prova)

Il lavoro dei prof 40 ore alla settimana per tutti, o solo per alcuni?

Riportiamo due interessanti articoli, il primo dal Corriere della sera e il secondo da Tuttoscuola, sul problema spinoso della "quantificazione" delle ore di lavoro dei professori. I docenti sono esasperati e stanno calcolando fino al minuto secondo il loro carico di lavoro settimanale, ma sorge allora la domanda: "se il numero delle ore di lavoro è diseguale, anche la retribuzione dei docenti non sarà più la stessa per tutti?"

Le lacrime teatrali dei politici sono a buon mercato come le bugie - di Giovanni Ghiselli

Più di una volta abbiamo visto i politici piangere in pubblico. Ultimamente si sono notate le lacrime di coccodrillo della Fornero e quelle da buona comare dell’ex compagno Pierluigi Bersani sordo al monito di Orazio: “voi che avete coraggio virile, togliete di mezzo il lamento da femmine”[1]

Contro la pena di morte - di Giovanni Ghiselli

Ho sentito che al Colosseo c’è una manifestazione contro la pena di morte. Sacrosanta adunata di persone per bene, da approvare senza riserve, da parteciparvi. Voglio prendervi parte con questo modestissimo contributo da antichista, ricordando espressioni di autori appunto antichi, eppure più civili, umani e moderni degli attuali fautori della pena di morte.