Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2012

Concorso DS: e il TAR cosa deciderà? - di Silos Ignance

Quando il MIUR decise di preparare i quesiti per il concorso da dirigente scolastico, scelse una modalità che lasciò di stucco molti candidati. Decise di comunicare in anticipo le domande con le relative risposte. Era un modo innovativo che avrebbe messo la Pubblica Amministrazione all’interno di una botte di ferro. Tutti avrebbero avuto pari opportunità e i ricorsi amministrativi, che negli anni precedenti avevano accompagnato con crescente insistenza ogni azione amministrativa, sarebbero stati messi a tacere.

Umberto Eco e il trombone della polis - di Giovanni Ghiselli

Il 14 gennaio sul quotidiano la Repubblica è uscito un pezzo di Umberto Eco intitolato “Pericle il populista. Il suo discorso agli Ateniesi come esempio di malafede”. (pp. 56-57). L’ articolo contiene qualche imprecisione che vorrei segnalare  con questa mia modestissima critica.

Naufragium ubique est - articolo sull'affondamento della Nave Concordia della Costa Crociere sull'Isola del Giglio di Giovanni Ghiselli

Non mi stupisce che una nave colossale, con dentro migliaia di persone, venga spinta sugli scogli e fatta naufragare da un comandante a dir poco incapace, in una Italia dove uno degli intellettuali più noti e celebrati sostiene che Pericle offriva agli Ateniesi abbondanti circenses.

Il giorno della Memoria e l'antisemitismo - di Giovanni Ghiselli

A Polina Ho trovato una interessante spiegazione dell’antisemitismo in un bel libro di George Steiner, Nel castello di Barbablù Note per la riedifinizione della cultura. E’ una raccolta di conferenze in memoria di T. S. Eliot, tenute nel 1970, pubblicate in inglese nel 1971, e ripubblicate da Garzanti, tradotte in italiano, nel 2011. La seconda conferenza, Una stagione all’inferno, tratta dell’Olocausto e di altri orrori del Novecento.

Napoli: Appello per evitare la chiusura della libreria Guida Merliani - di Gennaro Capodanno

Capodanno: “ Le istituzioni sono state assenti o si sono mosse con notevoli ritardi"

Eretici e corsari - di Luigi Gaudio

È il titolo dello spettacolo teatrale che abbiamo visto al Piccolo Teatro di Milano. Il titolo rimanda ad alcuni scritti di Pasolini, ma la sintonia tra Pasolini, Gaber e Luporini si gioca tutta attraverso il comune denominatore di un altro termine, illuminante e omnicomprensivo: anticonformismo.

Discussione sulla crisi economica - di G. Revelli

La presente riflessione è emersa durante un’accesa discussione con i miei alunni…, è una divagazione sul tema ricorrente della crisi economica, letta con gli occhi di un docente universitario stufo di leggere sui quotidiani le solite sciocchezze su “crescita, sviluppo e competitività”.

Sono una cittadina italiana - di Cristina Rocchetto

Per tirare le somme dell’esperienza italianaScrivo per il Webgiornale da quasi 7 anni, anche se ho avuto delle pause. Sono una cittadina italiana, mamma singola di origine siculo-calabra ma nata a Genova e vissuta tra Trieste e la Sardegna. Ho un’esperienza di emigrazione all’estero (Londra e Germania) di quasi 20 anni; sono tornata in Italia da 5 anni e vivo ospite in un Comune abruzzese da circa 15 mesi. Sono però in procinto di tornare all’estero.

Il “gioco del calcio”, ovvero come imparare in modo piacevole e divertente - di Lucio Garofalo

Da tempo coltivavo l’idea di scrivere un trattatello pedagogico, magari sotto forma di romanzo breve, oppure un resoconto dettagliato, o quantomeno un articolo, per provare a documentare e descrivere minuziosamente, ma soprattutto a rielaborare sul piano della riflessione teorica, un’esperienza pedagogica senza dubbio originale (per cui ne rivendico l’esclusiva), concepita ed affinata nel corso della mia carriera professionale.

La disoccupazione in Italia e sempre più elevata, la situazione è diventata preoccupante - di Francesco Lena

I più penalizzati sono i giovani e le donne, in parte anche i meno giovani, la crisi, economica e sociale li ha colpiti pesantemente, il trenta per cento di giovani è disoccupato, al sud la situazione è ancora peggio, la percentuale dei senza lavoro è molto più alta e diventata allarmante, siamo al record negativo. 

Saldi commerciali: una formula superata - di Gennaro Capodanno

In giro per le strade del Vomero, il quartiere commerciale per antonomasia del capoluogo partenopeo dove sono da stamani partiti i saldi invernali, mi sono reso conto che i negozi erano per lo più vuoti - e non credo solo per il cattivo tempo  - nonostante le allettanti proposte, specialmente nel settore dell’abbigliamento e delle calzature, di sconti oscillanti mediamente tra il 30% ed il 70%.