Passa ai contenuti principali

Concorso dirigenti scolastici: bando registrato, ma non ancora pubblicato - di Luigi Gaudio

Apprendiamo dal sito dell'associazione DISAL, da sempre una delle più sollecite e attente  ad incalzare l'amministrazione, che il "30 giugno 2011 la Corte dei Conti ha registrato il Bando per l'emanazione del Concorso alla dirigenza delle Istituzioni Scolastiche Autonome".

Tutto ciò conferma le nostre precedenti notizie:
Da una parte sono da evitare, quindi, gli eccessivi allarmismi di chi rincorre le notizie del giorno, come se manovre economiche o sedute in parlamento possano bloccare un atto amministrativo in corso da parecchio tempo, senza parlare del DPCM 21 aprile 2011 che ne autorizza esplicitamente l'emanazione.
Dall'altra, però, c'è da sottolineare che comunque, per quanto possa arrivare presto questo benedetto bando-Godot, il suo ritardo è comunque ingiustificabile, e anche questo l'avevamo anticipato
Certamente, il Ministro si mostra poco realista, o quanto meno eccessivamente ottimista, quando afferma che la procedura concorsuale sarà espletata sicuramente entro il settembre 2012.
Già l'esperienza della emanazione del bando potrebbe invece realisticamente far pensare che l'iter sarà ben più prolungato, se si pensa con consapevolezza a tutti i passaggi (raccolta domande, formazione commissioni, prove preselettive, scritte e orali, graduatorie finali, ecc…) tutt'altro che semplici e lineari.
Nel frattempo, vista la situazione sempre più critica e il moltiplicarsi abnorme delle reggenze, si è mobilitato un gruppo di docenti sul sito mininterno.net, che propone il ripristino della figura del dirigente incaricato, e fa una petizione al Ministro per nuovi incarichi di Presidenza, bloccati sin dalla finanziaria per il 2007.
Luigi Gaudio
se vuoi tenerti informato sulle cose che faccio, sottoscrivi la newsletter gaudio.org in questa pagina web http://www.gaudio.org/news/?p=subscribe&id=1 e conferma l'iscrizione cliccando sulla email di conferma

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il mattino, da "Il giorno" di Giuseppe Parini - vv. 1-169 - di Carlo Zacco

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Giovin Signore, o a te scenda per lungo Di magnanimi lombi ordine il sangue Purissimo celeste, o in te del sangue Emendino il difetto i compri onori E le adunate in terra o in mar ricchezze Dal genitor frugale in pochi lustri, Me Precettor d'amabil Rito ascolta.     Come ingannar questi nojosi e lenti Giorni di vita, cui sì lungo tedio E fastidio insoffribile accompagna Or io t'insegnerò. Quali al Mattino, Quai dopo il Mezzodì, quali la Sera Esser debban tue cure apprenderai, Se in mezzo agli ozj tuoi ozio ti resta Pur di tender gli orecchi a' versi miei.     Già l'are a Vener sacre e al giocatore Mercurio ne le Gallie e in Albione Devotamente hai visitate, e porti Pur anco i segni del tuo zelo impressi: Ora è tempo di posa. In vano Marte A sè t'invita; che ben folle è quegli Che a rischio de la vita onor si merca, E tu naturalmente il sangue aborri. Nè i mesti de la D…

Concorso dirigenti: appunti di studio

L'ultima mia fatica di studio in vista del concorso l'ho riversata come al solito sul sito www.atuttascuola.it e credo che possa essere utile, in mancanza di una testo ufficiale del ministero di preparazione al concorso.

Con il Brexit nell'UE la lingua italiana al posto dell'inglese - di Giuseppe Tizza

Momenti storici come questo per la nostra lingua non capitano così spesso.
La lingua inglese non ha più diritto di essere comprese fra le lingue ufficiali dell'UE.
La lingua italiana deve prendere il posto di quella inglese.
Dal punto di vista linguistico dipende solo da noi cogliere il momento e sfruttarlo al massimo.
Questo mio testo potrebbe fare da base per sviluppare un programma da portare avanti noi, senza bisogno di istituzioni.
Si potrebbe fare una raccolta di firme.

http://www.repubblica.it/esteri/2016/10/27/news/brexit_un_taglio_alla_lingua_con_il_regno_unito_fuori_l_unione_europea_non_parlera_piu_inglese_-150675134/

La brexit favorirà economicamente la Germania.
Questo mio testo potrebbe fare da base per sviluppare un programma da portare avanti noi, senza bisogno di istituzioni.
Sconvolgerebbe positivamente il nostro ruolo nel mondo e il Suo nuovo ginnasio potrebbe fare da trampolino di lancio.

La lingua italiana è la più semplice e la più adatta per la mente umana

Met…