Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2011

Concorso Dirigenti Scolastici: batteria di test - di Luigi Gaudio

TEST GRATIS DIVISI PER LE AREE DELLA PROVA PRESELETTIVA QUI SOTTO:

http://www.atuttascuola.it/risorse/burocrazia/dirigere_le_scuole.htm

Nel corso di una riunione di martedì 3 maggio 2011 presso il MIUR, su richiesta esplicita delle associazioni dei dirigenti scolastici DISAL e ANDIS, i rappresentanti del ministero hanno confermato e assicurato la pubblicazione di una batteria di circa 5000 (cinquemila) test, all’interno dei quali saranno selezionati i 100 test da somministrare nel corso della prova preselettiva, che, stando alla tempistica dettata dal MIUR, dovrebbe essere il 15 settembre 2011.

Vademecum per i genitori: cose da fare e da evitare

Pubblichiamo una specie di decalogo, tratto dall'articolo "Genitori non scoraggiate i figli, provate a rafforzare il loro Io" della psicologa Silvia Vegetti Finzi, docente di Psicologia dinamica all'Università di Pavia, convinti, per esperienza personale, che il mestiere più difficile, oggi come oggi, sia quello dei genitori, e prorpio per questo, occorre essere aiutati.

Beato Papa Wojtyla? … Beati noi che l’abbiamo conosciuto!

In occasione della beatificazione, il ricordo dei giovani salentini. Gli studenti del Costa di Lecce ripubblicano il sito dedicato a Papa Wojtyla, completo e toccante. Al “Papa dei giovani” proprio i giovani dedicano 22 sezioni monotematiche, oltre a motti, battute, documenti e immagini.

Gli insegnanti non sono contenti di protestare - di Luigi Gaudio

I collegi docenti e le aule insegnanti sono in mano ai professori più esagitati e incattiviti. Le contestazioni si moltiplicano. La maggioranza si accoda, ma dentro di sé non è contenta.

La Bellezza rende tale un’aula scolastica – Luigi Gaudio

Alcune riflessioni di questa settimana, come quella di Stefano Versari sul sito ADI, e quella di Silvano Tagliagambe sul sito Education due punto zero, mettono profondamente a tema il seguente interrogativo: "può un ambiente scolastico favorire l'apprendimento?"

La certificazione delle competenze. Indicazioni operative - di Enrico Maranzana

In un forum di discussione sull’insegnamento della matematica è apparsa la seguente richiesta d’aiuto: “Qualcuno di voi insegna in un liceo scientifico e si sta occupando della certificazione delle competenze che da quest'anno è obbligatoria al termine della classe II nella scuola secondaria di secondo grado ? Quale strategie state adottando per la compilazione del modello proposto dal ministero?”

Le cause dei mali che affliggono la scuola - di Luigi Gaudio

Perché la scuola italiana è chiusa in se stessa e autoreferenziale? La causa di questo potrebbe essere individuata nei seguenti fattori di stallo: la politica, il sindacato, la burocrazia ministeriale e la mancanza di stima dei docenti.

Vivere “veluti si Deus daretur” Per non vivere nel virtuale “La schiena di Parker” di Flannery O’Connor - di Elena Pagetti

La scrittrice Flannery O’Connor si definiva “una cattolica singolarmente in possesso della coscienza moderna”, affermando di scrivere per un pubblico che non crede nell’Incarnazione, “formato da coloro che pensano che Dio sia morto”. Pertanto i suoi racconti mirano a risvegliare il senso religioso servendosi di un linguaggio realista, di immagini e di situazioni shockanti, quasi incredibili, in cui l’incombere del Mistero apre uno  squarcio improvviso: lo spazio della Grazia.

Le competenze in Francia – di Luigi Gaudio

La Francia ha costruito un livello delle competenze in tre tappe, corredato dai compiti degli insegnanti, comprese le prove di valutazione, che porta alla costituzione di un libretto delle competenze che accompagna l'alunno lungo tutto il corso di studi.

Meglio le indicazioni nazionali delle Linee Guida – di Luigi Gaudio

Osservando i documenti del riordino del secondo ciclo, siamo arrivati alla conclusione che, nell'ottica delle competenze, le Indicazioni Nazionali dei Licei diano più spunti utili agli insegnanti rispetto alle Linee Guida dei Tecnici e dei Professionali.

Giuste le tracce impreviste all'esame di stato – di Luigi Gaudio

E' giusto che all'esame di stato ci siano compiti imprevisti, perché il nostro diploma dovrebbe corrispondere al livello 4 dello standard EQF, in cui (a differenza del livello 3) l'alunno deve essere in grado di affrontare situazioni non note.

Smentiti gli uccelli del malaugurio del riordino – di Luigi Gaudio

Riforma epocale o disastro epocale? Nessuno dei due. Il riordino delle superiori si è dimostrato, ad un anno di distanza dalla sua introduzione, per quello che era sin dall'inizio: un riaggiustamento e una razionalizzazione dell'esistente.

Prove INVALSI: l’accento sulla esperienza della realtà - di Luigi Gaudio

C'è una cosa cui ci costringono le prove INVALSI, che nel prossimo mese di maggio riguarderanno non più solo le scuole del primo ciclo, ma anche quelle del secondo ciclo: ed è fare i conti con la realtà, con l'esperienza.

Stimolare la capacità critica nei confronti dei "media" - di Luigi Gaudio

Il compito del docente, quando ci si accosta alla TV e alle nuove tecnologie è particolarmente importante. Appropriarsi dei linguaggi della tecnologia è un esercizio che non è fine a se stesso, ma che dovrebbe dotare gli studenti di quegli strumenti che possono permettere loro di non cadere nei tranelli della comunicazione di massa.