Passa ai contenuti principali

Tracce prova scritta concorso dirigenti scolastici 13 dicembre 2018

I quesiti per sardegna e ricorrenti 13 dicembre 2018 erano i seguenti (il cappello introduttivo era identico).
Il candidato evidenzi, in relazione al quadro normativo di riferimento ed alle responsabilità dirigenziali, le principali azioni del dirigente scolastico nella situazione e nel contesto professionale di seguito descritti:
1 promozione flessibilità spazi e tempi innovazione e sperimentazione;
2 organizzazione esame di stato conclusivo del  primo ciclo,
azioni didattiche in vista dell'esame;
3 monitoraggio e rendicontazione progetti del PTOF;
4 procedure per adesione a rete di scuola nazionale per la valorizzazione del patrimonio artistico e ambientale del territorio;
5 gestione di conflitti tra docenti in sede di scrutinio intermedio o finale.

In lingua inglese sono stati proposti 10 quiz a risposta chiusa (4 opzioni di risposta) su due testi piuttosto lunghi riguardanti i seguenti argomenti:
1) competenze di cittadinanza riferite all' educazione interculturale, pratiche corrette per un approccio che non privilegi le culture "own" proprie del paese, e che invece incoraggi una apertura ad altre culture, attraverso alcune pratiche, tra le quali la conoscenza delle lingue straniere portatrici di culture diverse;
2) pensiero computazionale e coding. A quanto risultava da questo testo, sull'argomento l' Inghilterra è all'avanguardia, da decenni, e non se la cavano male Francia, Finlandia e Polonia, con norme e pratiche tempestive e generalizzate. L'Italia? Nemmeno citata e considerata, probabilmente perché troppo in ritardo sul tema!


Commenti

Post popolari in questo blog

Eticamente lecito uccidere i bambini - di Stefano Biavaschi

“Eticamente lecito uccidere i bambini”. E' la sorprendente tesi di due bioeticisti italiani, pubblicata sul Journal of Medical Ethics. I due personaggi sono Alberto Giubilini e Francesca Minerva, e il titolo incredibile dell'articolo è: “Aborto dopo la nascita, perché il bambino dovrebbe vivere?”.

Il mattino, da "Il giorno" di Giuseppe Parini - vv. 1-169 - di Carlo Zacco

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Giovin Signore, o a te scenda per lungo Di magnanimi lombi ordine il sangue Purissimo celeste, o in te del sangue Emendino il difetto i compri onori E le adunate in terra o in mar ricchezze Dal genitor frugale in pochi lustri, Me Precettor d'amabil Rito ascolta.     Come ingannar questi nojosi e lenti Giorni di vita, cui sì lungo tedio E fastidio insoffribile accompagna Or io t'insegnerò. Quali al Mattino, Quai dopo il Mezzodì, quali la Sera Esser debban tue cure apprenderai, Se in mezzo agli ozj tuoi ozio ti resta Pur di tender gli orecchi a' versi miei.     Già l'are a Vener sacre e al giocatore Mercurio ne le Gallie e in Albione Devotamente hai visitate, e porti Pur anco i segni del tuo zelo impressi: Ora è tempo di posa. In vano Marte A sè t'invita; che ben folle è quegli Che a rischio de la vita onor si merca, E tu naturalmente il sangue aborri. Nè i mesti de la D…

Concorso dirigenti: appunti di studio

L'ultima mia fatica di studio in vista del concorso l'ho riversata come al solito sul sito www.atuttascuola.it e credo che possa essere utile, in mancanza di una testo ufficiale del ministero di preparazione al concorso.