Passa ai contenuti principali

Tiziana Ferrario storica inviata RAI incontra a Trento l'attrice Marta Cuscunà nel quadro di RESISTENZE FEMMINILI, partendo da Ondina Peteani


venerdì 14 settembre 2018
ORE 21.00 | Piazza Cesare Battisti
TRENTO

Ondina Peteani - prima staffetta partigiana d'Italia - Deportata Auschwitz 81672

DONNE RESISTENTI
Il femminismo tra storia, giornalismo e teatro.
Tiziana Ferrario, storica inviata della RAI, nel suo ultimo libro Orgoglio e pregiudizi. Il risveglio delle donne ai tempi di Trump ha posto al centro dell'attenzione donne che sono tornate ad alzare la voce, chiedendo stesse opportunità di carriera, stessi salari e diritti.
Marta Cuscunà è una giovane attrice friulana. Ha ricevuto diversi riconoscimenti per i suoi lavori legati alla dimensione femminile con un'attenzione particolare alla ricerca storica, come nel caso di È bello 
vivere liberi!, ispirato alla biografia di Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d'Italia.

Una serata dedicata alle donne, attraverso un dialogo tra due punti di vista diversi ma allo stesso tempo complementari, per "fare memoria" e riflettere sulla società di oggi.
A guidare l'incontro Marika Damaggio.

Informazioni e dettagli:
piattaformaresistenze.it


Commenti

Post popolari in questo blog

Eticamente lecito uccidere i bambini - di Stefano Biavaschi

“Eticamente lecito uccidere i bambini”. E' la sorprendente tesi di due bioeticisti italiani, pubblicata sul Journal of Medical Ethics. I due personaggi sono Alberto Giubilini e Francesca Minerva, e il titolo incredibile dell'articolo è: “Aborto dopo la nascita, perché il bambino dovrebbe vivere?”.

Il mattino, da "Il giorno" di Giuseppe Parini - vv. 1-169 - di Carlo Zacco

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Giovin Signore, o a te scenda per lungo Di magnanimi lombi ordine il sangue Purissimo celeste, o in te del sangue Emendino il difetto i compri onori E le adunate in terra o in mar ricchezze Dal genitor frugale in pochi lustri, Me Precettor d'amabil Rito ascolta.     Come ingannar questi nojosi e lenti Giorni di vita, cui sì lungo tedio E fastidio insoffribile accompagna Or io t'insegnerò. Quali al Mattino, Quai dopo il Mezzodì, quali la Sera Esser debban tue cure apprenderai, Se in mezzo agli ozj tuoi ozio ti resta Pur di tender gli orecchi a' versi miei.     Già l'are a Vener sacre e al giocatore Mercurio ne le Gallie e in Albione Devotamente hai visitate, e porti Pur anco i segni del tuo zelo impressi: Ora è tempo di posa. In vano Marte A sè t'invita; che ben folle è quegli Che a rischio de la vita onor si merca, E tu naturalmente il sangue aborri. Nè i mesti de la D…

Concorso dirigenti: appunti di studio

L'ultima mia fatica di studio in vista del concorso l'ho riversata come al solito sul sito www.atuttascuola.it e credo che possa essere utile, in mancanza di una testo ufficiale del ministero di preparazione al concorso.