Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2018

Punto e a capo sull'educazione - di Laura Alberico

Quando i nodi vengono al pettine e il clamore mediatico si impone sollevando indignazione, meraviglia, sconcerto, si scopre un mondo parallelo alla scuola nel quale, purtroppo, si vive o si sopravvive. L'educazione è sempre stata un'arma di seduzione e di conoscenza destinata a seminare interessi, desideri, motivazioni in un contesto ancora,e per fortuna,legato al senso estetico della bellezza e degli ideali, la proiezione di ciò che può diventare migliore per il singolo e per la collettività. Ma il problema è proprio questo: il senso e l'obiettivo dell'educazione in un mondo che stravolge i paradigmi di una cultura in cui l'identità non è più  animata da consapevolezza, responsabilità, autostima ma dall'esatto  contrario cioè omologazione, superficialità, istinto. Crollato il mito  dell'autorità al quale molti si appellavano per far rispettare le regole, l'autorevolezza e' diventata un nuovo modello di comunicazione sensibile a tanti fattori che m…

Lettera aperta ai vincitori delle elezioni politiche italiane 2018 - di Francesco Lena

Vi rivolgo alcune mie opinioni e considerazioni. Cari vincitori, avrei voluto e desiderato, che in campagna elettorale, ci fosse stata più onestà intellettuale, nei comizi nell’informazione, l’avrei voluta più reale, più corretta, esempio sulle tante cose fatte per la società, per il paese, per i cittadini e per il bene comune, negli ultimi cinque anni governati dal centrosinistra. Dall’eliminazione di IMU e TASI sulla prima casa. Dagli 80 euro di aumento mensile ai lavoratori dipendenti, con stipendio inferiore ai 1500 euro al mese. Assunzioni a tempo indeterminato di oltre 100 mila professori nella scuola, da anni precari. Legge sulla riforma del lavoro, favorendo le assunzioni, arrivando alla creazione di un milione di nuovi posti di lavoro, più della metà a tempo indeterminato. E’ stato fatto un forte investimento nella cultura e nella riorganizzazione dei beni artistici e culturali del paese, favorendo una forte crescita di visitatori italiani ed esteri. Da voi grillini e lega ho …

Intervento del giornalista Pierluigi Sabatti (cui ha contribuito Gianni Peteani) alla Commemorazione a Trieste (località Opicina) dei SETTANTUNO martiri (tra i quali, ostaggi, abitanti e passanti) trucidati dai nazisti il 3 aprile 1944

VIDEO da scaricare: https://mab.to/uz6c5sHtY

TRIESTE Domenica 8 aprile 2018   
VIDEO  Ondina Peteani   - collocato su facebook:  https://www.facebook.com/ondina.peteanii/videos/1239154462882511/
Ondina PeteaniIntervento del giornalista Pierluigi Sabatti - Commemorazione a Trieste (località Opicina) dei SETTANTUNO martir...

Intervento del giornalista Pierluigi Sabatti (cui ha contribuito Gianni Peteani) alla Commemorazione a Trieste (località Opicina) dei SETTANTUNO martiri (tra i quali, ostaggi, abitanti e passanti) trucidati dai nazisti il 3 aprile 1944 - i cui resti mortali vennero usati dai carnefici il giorno successivo, nel primo rogo di cadaveri del forno crematorio della Risiera di San Sabba, unico Lager di sterminio nazista allestito in Italia e nell'Europa meridionale durante l'occupazione.