Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2018

L'esordio della Candidatura delle Associazioni Franco Basaglia a Premio Nobel per la Pace è legato alla vicenda umana e storica di Ondina - di Gianni Peteani

L'esordio dell'idea che ho avuto e peroro da sette anni, la candidatura della Conferenza Permanente Franco Basaglia, Fondazione Basaglia ecc. al Premio Nobel per la Pace, ha avuto successo all'assise mondiale di psichiatria svoltasi da giovedì 21 a sabato 23 u.s.a Trieste. La scelta è caduta su di me per espressa volontà del Direttore del Dipartimento di Salute mentale di Trieste, Roberto Mezzina, che avevo integrato tra i relatori al Convegno annuale dell'Università di Trieste Convivere con Auschwitz di gennaio, in cui sono state marcateo le molteplici simmetrie fra la segregazione manicomiale e le pratiche concentrazioniste e di sterminio naziste. 

A lui pertanto ho rilanciato l'ipotesi della Candidatura che ha accolto con interesse. Ho così posto in evidenza il monito di Liliana Segre, contestualizzandolo al preannuncio triestino delle leggi RAZZISTE del '38, alla Risiera di San Sabba e all'annientamento fisico e giuridico perseguito nell'Istituzione…

La vicenda umana e storica di Ondina Peteani al Festival del Teatro - Terre del Vescovado - L'Eco di Bergamo

Terre del Vescovado Parte il festival di teatro Al via domenica 17 giugno il cartellone della prima edizione: sei spettacoli in luoghi suggestivi del territorio. Il debutto al castello di Costa di Mezzate. Dal Paci Paciana a Telemaco fino a Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d'Italia. Storie interessanti, stili teatrali diversi e ospiti importanti come Mario Perrotta, Antonella Questa e Marta Cuscunà: si preannuncia coinvolgente e appassionante il cartellone della prima edizione di «Terre del Vescovado Teatro Festival» proposto dall'associazione culturale Albanoarte Teatro insieme con l'ente turistico Terre del Vescovado e con il sostegno dei comuni ospitanti.
https://www.ecodibergamo.it/stories/cultura-e-spettacoli/terre-del-vescovado-parte-il-festival-di-teatro_1281906_11/

Terre del Vescovado Parte il festival di teatro

<

Il protocollo di Kyoto - di Francesco

Gli scienziati non fanno altro che ricordare ai politici il problema dell’ effetto serra. Alcuni sono sicuramente preoccupati riguardo questo, tanto che già nel 1997 si sono riuniti a Kyoto (città giapponese) ben 160 rappresentanti governativi, per discutere il problema dei gas serra, specie per l’ anidride carbonica, molto problematica per colpa dell’ uomo. Il protocollo di Kyoto entra in vigore nel 2005 e nel 2008 i paesi che ne fanno parte sono 181, ma siamo sicuri che tutti lo rispettino? Negli ultimi mesi i più importanti governatori ne hanno parlato molto,  specie nel G7,  dove sei dei governatori hanno tentato di convincere il settimo (indovinate un po’, Donald Trump) a chiudere le miniere di carbone e ad iniziare delle procedure che l’ex presidente degli Stati Uniti Obama aveva già cominciato… ma come ben saprete, non ci sono  riusciti.Tornato in America,  il presidente ha riaperto le miniere. La lotta contro l’ inquinamento è iniziata nel 1997, eppure oggi, nel 2018, siamo al…

La storia del giornale - di Gaia

Il grande desiderio e i tentativi da parte dell’ uomo di raccogliere e diffondere notizie risale a tempi antichissimi. Gli antichi Cinesi, detti anche pionieri, per oltre quindici secoli, ebbero una specie di gazzetta detta GIORNALE DEL CELESTE IMPERO. I Romani fecero importanti pubblicazioni per esempio: gli ANNALES MAXIMI, tavole esposte al pubblico dove i pontefici scrivevano, anno per anno, i fatti salienti accaduti nella Repubblica. Gli ACTA DIURNA erano altre pubblicazioni dove venivano esposti fatti politici e della cronaca urbana, che venivano diffusi nelle province e nei più lontani distaccamenti dell’ esercito. In Europa, intorno al Quattrocento, nacquero pubblicazioni vendute al pubblico chiamate NOVELLE o AVVISI: erano raccolte di notizie che gli autori fornivano frequentando diversi ambienti, interrogando mercanti, pellegrini e soldati di ventura. I primi giornali periodici nacquero verso la fine del Cinquecento, dopo l’invenzione della stampa. I più antichi di questi fog…

Rifiuti a Roma: un problema risolvibile? - di Matteo

La nostra splendida città di Roma, meta di milioni di turisti e pellegrini da tutte le parti del mondo, è, negli ultimi mesi, letteralmente sommersa di spazzatura e rifiuti in genere.
Infatti, sia nel centro storico che nei quartieri residenziali o periferici, è facile vedere cassonetti strabordanti di rifiuti oltre la loro capienza. Sacchetti, cartoni, ma anche ogni genere di oggetti in disuso, da comodini a materassi, da divani a frigoriferi, affollano i marciapiedi, offrendo uno spettacolo fastidioso non solo per i turisti in visita ma anche per i residenti. Uno dei problemi principali è che la città ha avviato le procedure per la raccolta differenziata con diversi anni di ritardo rispetto ad altre città italiane ed europee. Basti pensare che la raccolta differenziata ammonta al 36% a Roma, contro il 98% di Parigi, Berlino e Londra. In secondo luogo, i rifiuti indifferenziati sono stati storicamente controllati da Manlio Cerroni, un potente imprenditore da anni al centro di accuse …

Le eclissi solari del 2017 - di Giorgia e Chiara

L’eclissi solare è un fenomeno ottico di oscuramento del sole che può essere parziale o totale. Si tratta di un evento piuttosto raro: Sole, Luna e Terra devono essere perfettamente allineati. Il 26 febbraio dello scorso anno  è accaduto questo fenomeno: il cielo si è coperto parzialmente per due ore e mezza a causa del passaggio della Luna.  Questo spettacolo è stato visto solamente in alcune zone: il Cile, l’Argentina, il Sudafrica, il Sudamerica e l’Antartide. Questo significa che non è stato possibile vederlo in Italia; l’ultima volta che in Italia c’è stata una eclissi totale di sole è stato l’11 agosto del 1999. Guardare un’eclissi solare, anche se parziale,  va fatto con la dovuta protezione perché osservare il sole direttamente a occhio nudo, anche se in parte coperto dalla Luna, può causare danni seri e permanenti agli occhi. Sempre nel 2017, il 21 agosto c’è stata un’eclissi solare e in Italia ha avuto inizio alle ore 18:00,  per avere il suo picco alle ore 19:17 e finire po…

Il sistema solare - di Ginevra

Il sistema solare è il sistema planetario dotato di una forza di gravità maggiore rispetto a tutti i pianeti. E’ costituito da una varietà di corpi celesti mantenuti in orbita dalla forza gravitazionale del sole. Quest’ultimo è nato cinque  miliardi di anni fa, si è formato da gas, granelli e polveri che mano a mano si sono compattati e hanno creato una nebulosa primitiva, che ha assunto la forma di un disco appiattito. Dopo venticinquemila anni, la stella ha iniziato ad emettere luce e successivamente sono nati nuovi pianeti. Il nucleo è la parte centrale più solida, con temperature elevatissime. Essa ha dato vita ai pianeti più interni: Mercurio, il più vicino al sole; Venere, il più caldo e luminoso; la terra, l’unico pianeta su cui c’è vita; Marte, il pianeta su cui si afferma ci sia l’esistenza dell’acqua. Questi ultimi vengono divisi da altri pianeti dalla cintura degli asteroidi. I pianeti più esterni sono: Giove, che possiede grandi dimensioni e si può distinguere dalla sua gr…

L’importanza della moda per i giovani - di Giulia

Tutti gli adolescenti, chi più chi meno, cercano di farsi accettare dai propri coetanei anche se ciò vuol dire non essere se stessi. Quasi tutti gli adolescenti seguono la moda o almeno provano a seguirla: c’è sempre un gruppo o un individuo che in qualche modo cerca di dettare la moda e di farla seguire agli altri che, forse per farsi accettare o per entrare a far parte del gruppo, cercano di imitarli e di vestire in un modo che non è loro e che quindi non appartiene completamente a loro. Nel mondo odierno, la moda “casual” sta diventando sempre più importante fra i ragazzi. La maggior parte dei giovani, con indosso l’abbigliamento più ricercato al momento, si sentono più sicuri di loro e riescono appunto a socializzare maggiormente con i propri coetanei. Spesso cercano di “copiarsi” tra loro, a partire dal taglio dei capelli e dal trucco, fino ad arrivare al modo di vestirsi: infatti, per esempio, i ragazzi vogliono spesso imitare il taglio dei capelli del loro giocatore preferito m…

L’importanza del look - di Nicole

Come possiamo avere un concetto equilibrato di moda? Questa parola significa persona o stile, aggiornato secondo le tendenze. La moda dovrebbe caratterizzare ogni persona, rendendola unica e con la propria personalità: questo fatto però sta degenerando perché ormai tutti ne sono influenzati, a partire dai più sicuri fino ad arrivare ai meno. E’ diventata una serie di “copia e incolla”, in cui le ragazze ed i ragazzi seguono la tendenza del momento, solo per avere più amici e, anche se non piace, indossano i capi di abbigliamento ugualmente, senza pensare alle proprie esigenze o ai propri desideri. La moda si divide in look che sono: il ” trendy “, il formale, l’elegante, il “cool”, il “casual” e infine il look sportivo. Il più ambito è lo stile casual, che vuol dire vestirsi come vogliamo, ma sempre seguendo la moda. Esistono anche le tendenze ed una delle più famose è quella dei tatuaggi e piercing, che fanno sembrare più forti e ribelli. Le persone però devono ricordare che tutti i …

“Fuga da Reuma Park” - di Davide

Aldo, Giovanni e Giacomo tornano con un nuovo film: “Fuga da Reuma park”. La pellicola, la cui sceneggiatura è stata scritta da Morgan Bertacca, è diretta ed interpretata dal trio comico e vede, tra gli altri, la partecipazione di Ficarra e Picone. Il film racconta la storia di tre amici che, dopo trent’anni, si ritrovano in una casa per anziani chiamata Luna Park. I tre allora decidono di rimettere insieme la “banda” e cercano di fuggire dall’ospizio la notte di Natale per riprovare, forse per l’ultima volta, l’adrenalina del divertimento. I tre amici cercano di evadere e tornare liberi anche per inseguire i propri sogni, come quello di Giacomo di andare a Rio de Janeiro ma, ad ostacolare il loro progetto, ci sarà un’infermiera russa, che farà di tutto per fermarli. Il film, nonostante alcuni brevi momenti di risate e divertimento, risulta poco coinvolgente nella storia che narra e sembra affidato all’estro del momento piuttosto che ad un vero e proprio filo conduttore. Nel complesso…

È tempo di …musica! - di Elisabetta

Insieme ad alcuni alunni della nostra scuola, faccio parte del Coro Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, un coro tanto famoso quanto impegnativo: infatti per entrare a farvi parte,  si sostengono degli esami in cui si  tiene conto dell’intonazione (che deve essere perfetta), del ritmo, della capacità di fare solfeggio ma soprattutto dell’impegno, poiché le opere cantate possiedono una difficoltà davvero notevole. Fra i noti ed interessanti pezzi che abbiamo studiato o che stiamo preparando, vi sono: lo “Stabat Mater” di Pergolesi, il “Laudario di Cortona”, la “Fede, Speranza, Carità” di Gioacchino Rossini, il “Coro dei Monelli” di Carmen Bizet, i “Carmina Burana” di Carl Orff, il “Gloria” di Antonio Vivaldi, il “Laudate Pueri” di Felix Mendelsshon e il “Re Ruggero” di Karol Szymanowski. Adesso, insieme al nostro direttore del coro e con Antonio Pappano (uno dei principali direttori dell’accademia), la grande violinista Kyung Wha Chung e la soprano Nadine Sierra, sti…

Ragazzi in concerto - di Angelica

L’ 8 febbraio 2017, nell’ Aula Magna dell’ Università “La Sapienza” di Roma, ha suonato l’ orchestra sinfonica del Conservatorio di Santa Cecilia ed ha eseguito dei famosi brani, rivisitati in chiave più “classica”. Fra le classi che hanno assistito allo spettacolo, c’era anche la mia, la seconda A dell’Istituto Comprensivo Sinopoli Ferrini. Appena entrata nella sala, non sapevo minimamente cosa aspettarmi e mi ha subito sorpreso il fatto che ci fossero una batteria ed un basso elettrico in un’ orchestra sinfonica: alla fine, secondo me, sono stati i due elementi che hanno dato quella forza e quel carattere in più alle canzoni e questo mi ha fatto sentire più a mio agio, dal momento che i due strumenti mi sono più familiari degli altri. In più c’erano anche dei cantanti… non me lo aspettavo minimamente! Erano tre, tutti bravissimi e bellissimi, un tenore, un soprano ed un mezzo soprano. Dopo le sorprese iniziali, è iniziato il concerto: mi sono rilassata immediatamente… mi sentivo vera…

L’amicizia secondo noi - di Edoardo e Marco

Non tutte le grandi amicizie iniziano appena ci si incontra, ma quando ci si impara a conoscere realmente. Bisogna avere il tempo di trovare passioni in comune e di cominciare a fidarsi dell’altro; una volta fatto ciò, un’amicizia si può definire reale. Ne abbiamo avuto la prova proprio perché tra noi due scrittori dell’articolo si è instaurato un rapporto molto forte, anche grazie allo stesso genere musicale che entrambi ascoltiamo. Oltre a questo,  c’è bisogno di accettare gli eventuali difetti di un amico che potrebbero incidere sul rapporto di amicizia e trovare i lati positivi del carattere di ognuno. Talvolta può succedere che due persone o più che inizialmente non vanno d’accordo, con il passare del tempo, stringano un legame affettivo molto forte; o come molto spesso accade, si trovino in disaccordo su alcuni argomenti arrivando poi a litigare, ma se un rapporto è realmente stretto, si riesce a chiarire la situazione parlando,  esprimendo le proprie opinioni e  rispettando l’a…

No Totti, no party! - di Edoardo

Francesco Totti, nato il 27 settembre 1976 nella capitale d’Italia, si è ritirato: un uomo che ha fatto la storia della Roma e per questo i romanisti lo hanno chiamato l’ottavo re di Roma. Nella sua carriera,  ha segnato 307 gol, di cui 250 in serie A. È rimasto sempre fedele alla sua squadra: infatti la carriera l’ha trascorsa interamente alla Roma. Il ritiro di  Totti si è tenuto allo Stadio Olimpico ed  erano presenti 67 mila persone ad assistere allo spettacolo, arricchito da coreografie e cori in suo onore. Le bandiere giallorosse, le maglie con il numero 10, gli striscioni più disparati hanno emozionato e fatto piangere le persone presenti. Le parole del capitano sono state: “È arrivato il momento che volevo non arrivasse mai”, è questo il suo pensiero che ci fa capire il dispiacere di Totti nel lasciare la propria squadra. Il tutto si è  svolto  dopo la partita contro il Genoa. L’ex giocatore si era preparato un discorso da brividi per ogni tifoso romanista. Un uomo così import…

Totti…? E mo’ chi è questo? - di Matteo

Ormai da oltre un anno vi sono “scontri” continui che vedono come protagonisti della vicenda il capitano della squadra di calcio A.S Roma e l’allenatore Luciano Spalletti. Il motivo delle incomprensioni nasce in seguito ad una decisione presa dall’ allenatore, che sceglie di far entrare in campo il capitano giallorosso a pochi minuti dalla fine in quelle poche partite alle quali ha partecipato. Queste divergenze hanno causato una divisione della tifoseria in due gruppi: c’ è chi dà retta al capitano, che nonostante i suoi quarant’ anni è ancora la colonna portante della squadra, e chi dà retta a Spalletti, a cui non importa nulla di Francesco Totti… a volte lo ridicolizza, trattandolo da semplice giocatore. Ad aggiungere problemi è stata la comunicazione in cui il capitano preannunciava il suo addio a fine stagione e Spalletti, pur sapendo che sarebbero state quindi le ultime partite di Totti, ha deciso di tenerlo comunque in panchina, suscitando sempre più le ire della tifoseria. A f…

Una vita tra sport e studio - di Eleonora

Per noi ragazzi lo sport è molto importante, quasi a diventare uno stile di vita. Ma facendo sport agonistico, come si fa a gestire anche lo studio? Oggi vi parlerò della mia esperienza a riguardo. Innanzitutto, ho dovuto scegliere se dare più importanza alla scuola o allo sport; io ho dato la precedenza allo sport, ma ovviamente continuo a studiare con attenzione ed impegno. Dando la precedenza all’attività fisica, vado ad allenarmi tutti i giorni per circa tre ore, ore nelle quali potrei riposarmi o approfondire lo studio. Se si sceglie invece di dare la precedenza allo studio, sicuramente si salterà qualche allenamento, ma si eccellerà di più a scuola e si passerà più tempo con gli amici.
Sotto questo punto di vista,  non ho fortunatamente problemi perché, nonostante la stanchezza, riesco sempre a studiare ed a mantenere una media alta in tutte le materie.
Nel caso si trovi invece difficoltà, il mio consiglio è quello di avvantaggiare sempre i compiti e di trovare  un po’ di tempo …

Alternanza Scuola Lavoro: una novità in Italia

Dallo scorso anno, in tutte le scuole superiori è stata aggiunta una nuova modalità didattica: l’alternanza scuola lavoro. Prevede che gli studenti tra i 15 e i 18 anni, quindi dal terzo anno in poi, svolgano una parte del loro percorso formativo al di fuori dell’ambiente scolastico. Lo scopo di questo progetto è di orientare i giovani nel mondo del lavoro, incontrando inizialmente lavoratori esperti e studiando poi la parte teorica in classe. In seguito i ragazzi alterneranno le ore passate in aula a quelle spese in aziende, imprese e associazioni sportive e/o di volontariato, così da garantire ai futuri lavoratori di fare un’esperienza “sul campo” e di poter apprendere concretamente gli strumenti del mestiere; in questo modo i ragazzi potranno anche scegliere il lavoro che vorranno poi svolgere in futuro con maggiore cognizione di causa. Il progetto di alternanza può essere svolto sia nelle ore di lezione ma anche nei pomeriggi o durante le vacanze. Il progetto è articolato in diver…

Il dubbio della scelta liceale - di Giulia e Camilla

Pensate che la scelta del liceo sia una decisione semplice? No, non è così: infatti questa decisione non è da sottovalutare ed i nostri professori ci hanno aiutato a capirlo. Ci hanno fatto comprendere quali sono i nostri punti di forza, i nostri punti di debolezza, ciò che ci interessa di più e ciò che ci interessa di meno. In questo modo ci hanno fornito un quadro generale su quale scuola superiore dovremmo frequentare. Il liceo si dovrebbe scegliere in base alle capacità e agli interessi dei singoli studenti. Un errore che non si dovrebbe mai compiere è quello di seguire gli amici ed iscriversi quindi in scuole che non sono adatte a noi: per esempio, nella nostra classe abbiamo stretto buoni rapporti e sappiamo che, anche andando in scuole differenti il prossimo anno, i legami rimarranno sempre gli stessi e continueremo a frequentarci. Oltre ai professori, anche tutta l’organizzazione della nostra scuola ci ha aiutato molto nella scelta del liceo: infatti, ci ha dato la possibilità…

La geografia: una materia da amare - di Camilla

Geografia: una delle materie più temute dai ragazzi, ma andiamo a vedere meglio di cosa si tratta. Non si tratta solo di scritte che si trovano sui libri di scuola ma è molto di più, infatti è la vera e propria osservazione della terra sia da un punto di vista naturale, che da un punto di vista umano. Per molti alunni, questa materia sembra pesante ma talvolta l’apparenza inganna: questa disciplina non è solo utile per la cultura generale che ognuno di noi deve avere ma serve anche per conoscere meglio il luogo in cui viviamo. La geografia è curiosità, voglia di scoprire il mondo che ci circonda e conoscere le creature che ci vivono. Può sembrare difficile capirla ma in realtà questa materia è semplicemente una descrizione di quello che noi tutti i giorni vediamo. Una strada affollata, un bosco alla fine di un sentiero di campagna, un gregge di pecore al limite di un ruscello: tutto questo è geografia. E può sembrare strano che in questi anni si stia un po’ trascurando lo studio di qu…