Passa ai contenuti principali

Concorso DS Lombardia: Lettera a "Italia Oggi" - di Filippo Di Gregorio

Scrivo in merito a un vostro articolo del 6 giugno u.s. riguardante il concorso a dirigenti scolastici della Lombardia, sub iudice e in attesa di una definitiva sentenza del Consiglio di Stato, riunitosi lo scorso 4 giugno.
In tale articolo si riferisce di una parte molto limitata di una perizia commissionata dal CDS, in cui si fa riferimento all'opacità fisica della busta, pari al 96%. Il che salverebbe ogni cosa, a dire dell'articolista.

E tuttavia si glissa completamente sulla parte centrale della perizia, quella dedicata alla trasparenza accertata delle buste. Infatti, come si evince dalla fotografia prodotta dallo stesso perito (che si allega), le buste avranno pure opacità del 96%, ma sono evidentemente trasparenti, tali da vanificare la segretezza del concorso.

Tanto per capire, a commento di tale fotografia allegata, il perito del CDS così sentenzia:

"I risultati evidenziano la leggibilità dei nominativi per tutte le combinazioni dopo l’eliminazione dello strato d’aria tra la busta ed il cartoncino.

In base ai risultati ottenuti non si è ritenuto necessario procedere ad una valutazione nella condizione di luce solare trasmessa per irraggiamento diretto, con diffusione attraverso vetro, e nella condizione di luce solare trasmessa per irraggiamento diretto

senza diffusione attraverso vetro (la cosiddetta condizione di “controluce”), in quanto la sola luce solare trasmessa e diffusa attraverso una finestra nelle condizioni di verifica già consente la lettura dei nominativi sui cartoncini". (Perizia CTU, pagina 19)

Tanto per evidenziare quanto la citazione di una parte limitata della perizia potrebbe indurre a un errore nella valutazione di un caso tanto controverso.

Commenti

Post popolari in questo blog

Eticamente lecito uccidere i bambini - di Stefano Biavaschi

“Eticamente lecito uccidere i bambini”. E' la sorprendente tesi di due bioeticisti italiani, pubblicata sul Journal of Medical Ethics. I due personaggi sono Alberto Giubilini e Francesca Minerva, e il titolo incredibile dell'articolo è: “Aborto dopo la nascita, perché il bambino dovrebbe vivere?”.

Il mattino, da "Il giorno" di Giuseppe Parini - vv. 1-169 - di Carlo Zacco

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Giovin Signore, o a te scenda per lungo Di magnanimi lombi ordine il sangue Purissimo celeste, o in te del sangue Emendino il difetto i compri onori E le adunate in terra o in mar ricchezze Dal genitor frugale in pochi lustri, Me Precettor d'amabil Rito ascolta.     Come ingannar questi nojosi e lenti Giorni di vita, cui sì lungo tedio E fastidio insoffribile accompagna Or io t'insegnerò. Quali al Mattino, Quai dopo il Mezzodì, quali la Sera Esser debban tue cure apprenderai, Se in mezzo agli ozj tuoi ozio ti resta Pur di tender gli orecchi a' versi miei.     Già l'are a Vener sacre e al giocatore Mercurio ne le Gallie e in Albione Devotamente hai visitate, e porti Pur anco i segni del tuo zelo impressi: Ora è tempo di posa. In vano Marte A sè t'invita; che ben folle è quegli Che a rischio de la vita onor si merca, E tu naturalmente il sangue aborri. Nè i mesti de la D…

Concorso dirigenti: appunti di studio

L'ultima mia fatica di studio in vista del concorso l'ho riversata come al solito sul sito www.atuttascuola.it e credo che possa essere utile, in mancanza di una testo ufficiale del ministero di preparazione al concorso.