Passa ai contenuti principali

Scuola a Napoli: 1.250.000 euro in affitto! - di Gennaro Capodanno


La Provincia di Napoli ha versato in affitto per un Liceo Statale al proprietario di una struttura privata un canone annuo di  ben 1.250.000 euro, che corrisponde al 30% della somma che la Provincia spende annualmente in fitti passivi per le scuole superiori poste nel Comune di Napoli


A Napoli, in questi giorni, gli allievi di un liceo statale protestano contro il trasferimento, dal prossimo anno scolastico, della sede del loro istituto da un edificio di proprietà privata, in una struttura di proprietà della Provincia, posta nei pressi, di recente costruzione, già attrezzata con aule e laboratori, attualmente fruita dagli allievi di un istituto tecnico che, in base al dimensionamento della rete scolastica, deliberato di recente dalla Regione Campania, verrà nel contempo trasferito ed accorpato ad un altro istituto tecnico presente in zona, in una sede sempre di proprietà dell’Ente. Particolare non  insignificante: sino ad oggi per mantenere il liceo nell’edificio privato l’Ente provinciale ha versato al proprietario un canone annuo di  ben 1.250.000 euro, che corrisponde al 30% della somma che la Provincia spende annualmente in fitti passivi per le scuole superiori poste nel Comune di Napoli e a circa il 9% dei 15 milioni, sempre per fitti passivi, per tutte le scuole ricadenti nel territorio provinciale. Una somma spropositata quella attualmente investita in fitti passivi, che, una volta recuperata, potrebbe rimpinguare le scarse risorse poste a disposizione per la manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, delle scuole di competenza dell’Ente di piazza Matteotti, rendendole più sicure ed efficienti.
Gennaro Capodanno
gennarocapodanno@gmail.com


Regione Campania: 2.800.000 euro per il nuovo portale!

In Campania mancano i fondi per offrire servizi sociali adeguati, come quelli relativi alla sanità ed ai trasporti, come testimoniano, tra gli altri, i recenti disservizi, alla ribalta delle cronache nazionali, che riguardano un sistema di collegamento su ferro essenziale come la circumvesuviana. In tale contesto sul BURC n. 20 del 2 aprile scorso è stato pubblicato il decreto dirigenziale n. 30 del 28/03/2012, A.G.C. 6, S. 2, avente per oggetto l’ ammissione a finanziamento dell’intervento per il nuovo portale regionale ex dgr 181/2011 con l’approvazione dello schema di convenzione con digitcampania scarl. L’impegno economico indicato nel documento, a valere sull’Obiettivo operativo 5.1 Settore 02 del POR FESR 2007/2013, è complessivamente di € 2.800.995,12. Una somma decisamente spropositata, anche alla luce della più volte denunciata grave situazione economica della Regione con i conti della sanità in rosso e lo sforamento del Patto di stabilità.
Gennaro Capodanno
gennarocapodanno@gmail.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Il mattino, da "Il giorno" di Giuseppe Parini - vv. 1-169 - di Carlo Zacco

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Giovin Signore, o a te scenda per lungo Di magnanimi lombi ordine il sangue Purissimo celeste, o in te del sangue Emendino il difetto i compri onori E le adunate in terra o in mar ricchezze Dal genitor frugale in pochi lustri, Me Precettor d'amabil Rito ascolta.     Come ingannar questi nojosi e lenti Giorni di vita, cui sì lungo tedio E fastidio insoffribile accompagna Or io t'insegnerò. Quali al Mattino, Quai dopo il Mezzodì, quali la Sera Esser debban tue cure apprenderai, Se in mezzo agli ozj tuoi ozio ti resta Pur di tender gli orecchi a' versi miei.     Già l'are a Vener sacre e al giocatore Mercurio ne le Gallie e in Albione Devotamente hai visitate, e porti Pur anco i segni del tuo zelo impressi: Ora è tempo di posa. In vano Marte A sè t'invita; che ben folle è quegli Che a rischio de la vita onor si merca, E tu naturalmente il sangue aborri. Nè i mesti de la D…

Il canto dell’usignolo dall' Adone di Marino - di Carlo Zacco

Marino - Adone Canto VII - ottave 32-37
Prima parte. Canti I-IV. La prima parte tratta dell’innamoramento di Venere e Adone. - Cupido, per vendetta, fa in modo che la madre si innamori di un mortale, Adone, approdato nell’isola di Cipro: dapprima Venere si innamora di lui vedendolo addormentato sulla spiaggia dove è approdato; in seguito Adone si innamora a sua volta di Venere, dopo aver curato una ferita alla gamba.   - Dopo l’innamoramento, tre personaggi, Cupido, Clizio e Mercurio si occupano dell’iniziazione di Adone, attraverso una lunga serie di esperienze estetiche. Seconda parte. Canti V-XI. In questo gruppo di canti viene descritta l’iniziazione di Adone.  - innanzitutto vi è l’iniziazione ai piaceri dei sensi: Adone viene condotto attraverso il giardino del piacere;  - quindi si passa alle delizie dell’intelletto e delle arti;  - infine Adone viene avviato alla scienza moderna; Al termine di queste esperienze Mercurio può celebrare il matrimonio tra Adone…

Le idi di marzo di Valerio Massimo Manfredi

Apprendimento cooperativo:  qui sopra videorecensione del professore su youtube
qui sotto: audiorecensione del professore in mp3 approfondimento scritto di un alunno/a
AUDIO "Le idi di marzo" di Valerio Massimo Manfredi in formato mp3, disponibile anche in formato audio wma
Le idi di marzoValerio Massimo ManfrediRelazione di narrativa di Melissa Galloni 2aD Titolo1. Il titolo del libro che ho letto questo mese è “Idi di Marzo”. Autore2. L’autore è Valerio Massimo Manfredi, un archeologo specialista in topografia del mondo antico. Ha insegnato in prestigiosi atenei in Italia e all’estero e condotto spedizioni e scavi in vari siti del Mediterraneo. Ha scritto numerosi saggi in campo accademico ed è, inoltre, autore di narrativa presso la Mondadori con ,ad esempio, “La Torre della Solitudine”, “L’ultima legione”… Riassunto3. Questo libro ripercorre gli ultimi giorni di vita di Giulio Cesare (pontefice massimo, capo militare..), che, all’età di cinquantasei anni,è ormai stanco e malato. …