Passa ai contenuti principali

14 e 15 dicembre prove scritte del Concorso Dirigenti Scolastici

Il Ministero ha comiunicato che tutti gli USR hanno stabilito le date delle prove scritte del Concorso Dirigenti Scolastici per i prossimi 14 e 15 dicembre, indicando, in alcuni casi i testi consentiti durante le prove.
Ministero dell'Istruzione, dell' Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per il Personale scolastico - Ufficio II
Concorso per esami e titoli per il reclutamento di dirigenti scolastici per la scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e per gli istituti educativi (d.d.g. 13/07/2011 pubblicato sulla g.u. - 4a serie speciale - “concorsi” n. 56 del 15/07/2011)
Avviso
Diario prove d’esame
Ai sensi dell'articolo 10 del D.D.G. 13/07/2011 si comunica che lo svolgimento delle due prove scritte avverrà in data 14 e 15 dicembre 2011 su tutto il territorio nazionale. Tali date sono state indicate dagli Uffici Scolastici Regionali all'interno dell'arco temporale dal 12 al 16 dicembre 2011 previsto dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.
La prova si svolgerà presso le istituzioni scolastiche dei capoluoghi di regione individuate dagli Uffici Scolastici Regionali.
I candidati, muniti di documento di riconoscimento valido, devono presentarsi nelle rispettive sedi di esame in tempo utile, tenendo conto che le operazioni di appello e di identificazione hanno inizio alle ore 8:00, onde consentire di iniziare le prove scritte con la necessaria tempestività.
Il tempo a disposizione dei candidati per l'espletamento delle suddette prove è fissato in 8 ore ed i candidati, durante le medesime, potranno consultare esclusivamente testi di legge non commentati e il dizionario della lingua italiana.
Nella sede di esame non potranno essere introdotti carta da scrivere, appunti manoscritti, libri, pubblicazioni, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati, né i candidati potranno comunicare tra di loro. In caso di violazione di tali disposizioni la Commissione esaminatrice o il Comitato di vigilanza deliberano l'immediata esclusione dal concorso.
Sulla rete INTRANET e sul sito INTERNET del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, nonché sul sito di ciascuno Ufficio Scolastico Regionale competente sarà pubblicato l'elenco delle sedi scolastiche disponibili per lo svolgimento delle prove con la ripartizione dei candidati.

Ulteriori dettagli nell'articolo di Alfio Patti sulla Tecnica della Scuola, cliccando su "continua a leggere"
Concorso Ds, le date delle prove per singola regione
 
di A.P.
Mentre tutti gli Uffici scolastici regionali hanno pubblicato, sui propri siti, gli elenchi degli ammessi alle prove scritte per il concorso a dirigente scolastico, solo quattro hanno indicato le date specifiche in cui le prove saranno espletate. Si tratta di Piemonte, Liguria, Toscana ed Emilia Romagna. All’interno una dettagliata tabella.
Mentre tutti gli Uffici scolastici regionali hanno pubblicato sui propri siti gli elenchi degli ammessi alle prove scritte per il concorso a dirigente scolastico, non tutti hanno ancora indicato le date specifiche in cui le prove saranno espletate e che dovranno rientrare nell’intervallo di tempo indicato dal Miur con la nota prot. n. 9008, cioè tra il 12 e il 16 dicembre.

Di seguito pubblichiamo una tabella con le relative date e Avvisi.

Regione
Data prove
Luogo
Avviso
Piemonte
14 e 15 dicembre

Durante le prove scritte potranno essere consultati esclusivamente dizionari di lingua, codici e raccolte normative che non contengano commenti.
Liguria
14 e 15 dicembre

Il tempo a disposizione è di 8 ore e i candidati potranno consultare esclusivamente testi di legge non commentati e il dizionario di lingua italiana.
Emilia Romagna
14 e 15 dicembre
Itis “Belluzzi”, Via G.D. Cassini, 3 - Bologna

Toscana
14 e 15 dicembre
Istituto “L. da Vinci”, Via del Terzolle, 91 – Firenze.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il mattino, da "Il giorno" di Giuseppe Parini - vv. 1-169 - di Carlo Zacco

5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 Giovin Signore, o a te scenda per lungo Di magnanimi lombi ordine il sangue Purissimo celeste, o in te del sangue Emendino il difetto i compri onori E le adunate in terra o in mar ricchezze Dal genitor frugale in pochi lustri, Me Precettor d'amabil Rito ascolta.     Come ingannar questi nojosi e lenti Giorni di vita, cui sì lungo tedio E fastidio insoffribile accompagna Or io t'insegnerò. Quali al Mattino, Quai dopo il Mezzodì, quali la Sera Esser debban tue cure apprenderai, Se in mezzo agli ozj tuoi ozio ti resta Pur di tender gli orecchi a' versi miei.     Già l'are a Vener sacre e al giocatore Mercurio ne le Gallie e in Albione Devotamente hai visitate, e porti Pur anco i segni del tuo zelo impressi: Ora è tempo di posa. In vano Marte A sè t'invita; che ben folle è quegli Che a rischio de la vita onor si merca, E tu naturalmente il sangue aborri. Nè i mesti de la D…

Un quiz al giorno per il Concorso Dirigenti Scolastici 2015

Da oggi fino alla prova preselettiva sulla seguente pagina facebook un quiz al giorno per il Concorso Dirigenti Scolastici 2015 (bando previsto entro fine marzo, secondo il decreto Milleproroghe), ogni giorno alle ore 9.  La soluzione verrà pubblicata almeno un giorno dopo. https://www.facebook.com/nuovoconcorsodirigentiscolastici

Elogio di Galileo dall' Adone di Marino - di Carlo Zacco

Marino - Adone Canto X - ottave 42-37 Elogio di Galileo
42 Tempo verrà che senza impedimento queste sue note ancor fien note e chiare, mercé d'un ammirabile stromento per cui ciò ch'è lontan vicino appare e, con un occhio chiuso e l'altro intento specolando ciascun l'orbe lunare, scorciar potrà lunghissimi intervalli per un picciol cannone e duo cristalli. - Impedimento: ostacolo;  - note: caratteristiche;   note: conosciute e comprensibili: paronomasia;    mercé: grazie a;    - intento: attento;  - specolando: osservando;  - scorciar: abbreviare; 43 Del telescopio, a questa etate ignoto, per te fia, Galileo, l'opra composta, l'opra ch'al senso altrui, benché remoto, fatto molto maggior l'oggetto accosta. Tu, solo osservator d'ogni suo moto e di qualunque ha in lei parte nascosta, potrai, senza che vel nulla ne chiuda, novello Endimion, mirarla ignuda. - per te: per opera tua;  - fia l’opra comp…