Passa ai contenuti principali

Post

La vicenda umana e storica di Ondina Peteani al Festival del Teatro - Terre del Vescovado - L'Eco di Bergamo

Terre del Vescovado Parte il festival di teatro Al via domenica 17 giugno il cartellone della prima edizione: sei spettacoli in luoghi suggestivi del territorio. Il debutto al castello di Costa di Mezzate. Dal Paci Paciana a Telemaco fino a Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d'Italia. Storie interessanti, stili teatrali diversi e ospiti importanti come Mario Perrotta, Antonella Questa e Marta Cuscunà: si preannuncia coinvolgente e appassionante il cartellone della prima edizione di «Terre del Vescovado Teatro Festival» proposto dall'associazione culturale Albanoarte Teatro insieme con l'ente turistico Terre del Vescovado e con il sostegno dei comuni ospitanti.
https://www.ecodibergamo.it/stories/cultura-e-spettacoli/terre-del-vescovado-parte-il-festival-di-teatro_1281906_11/

Terre del Vescovado Parte il festival di teatro

<
Post recenti

Il protocollo di Kyoto - di Francesco

Gli scienziati non fanno altro che ricordare ai politici il problema dell’ effetto serra. Alcuni sono sicuramente preoccupati riguardo questo, tanto che già nel 1997 si sono riuniti a Kyoto (città giapponese) ben 160 rappresentanti governativi, per discutere il problema dei gas serra, specie per l’ anidride carbonica, molto problematica per colpa dell’ uomo. Il protocollo di Kyoto entra in vigore nel 2005 e nel 2008 i paesi che ne fanno parte sono 181, ma siamo sicuri che tutti lo rispettino? Negli ultimi mesi i più importanti governatori ne hanno parlato molto,  specie nel G7,  dove sei dei governatori hanno tentato di convincere il settimo (indovinate un po’, Donald Trump) a chiudere le miniere di carbone e ad iniziare delle procedure che l’ex presidente degli Stati Uniti Obama aveva già cominciato… ma come ben saprete, non ci sono  riusciti.Tornato in America,  il presidente ha riaperto le miniere. La lotta contro l’ inquinamento è iniziata nel 1997, eppure oggi, nel 2018, siamo al…

La storia del giornale - di Gaia

Il grande desiderio e i tentativi da parte dell’ uomo di raccogliere e diffondere notizie risale a tempi antichissimi. Gli antichi Cinesi, detti anche pionieri, per oltre quindici secoli, ebbero una specie di gazzetta detta GIORNALE DEL CELESTE IMPERO. I Romani fecero importanti pubblicazioni per esempio: gli ANNALES MAXIMI, tavole esposte al pubblico dove i pontefici scrivevano, anno per anno, i fatti salienti accaduti nella Repubblica. Gli ACTA DIURNA erano altre pubblicazioni dove venivano esposti fatti politici e della cronaca urbana, che venivano diffusi nelle province e nei più lontani distaccamenti dell’ esercito. In Europa, intorno al Quattrocento, nacquero pubblicazioni vendute al pubblico chiamate NOVELLE o AVVISI: erano raccolte di notizie che gli autori fornivano frequentando diversi ambienti, interrogando mercanti, pellegrini e soldati di ventura. I primi giornali periodici nacquero verso la fine del Cinquecento, dopo l’invenzione della stampa. I più antichi di questi fog…

Rifiuti a Roma: un problema risolvibile? - di Matteo

La nostra splendida città di Roma, meta di milioni di turisti e pellegrini da tutte le parti del mondo, è, negli ultimi mesi, letteralmente sommersa di spazzatura e rifiuti in genere.
Infatti, sia nel centro storico che nei quartieri residenziali o periferici, è facile vedere cassonetti strabordanti di rifiuti oltre la loro capienza. Sacchetti, cartoni, ma anche ogni genere di oggetti in disuso, da comodini a materassi, da divani a frigoriferi, affollano i marciapiedi, offrendo uno spettacolo fastidioso non solo per i turisti in visita ma anche per i residenti. Uno dei problemi principali è che la città ha avviato le procedure per la raccolta differenziata con diversi anni di ritardo rispetto ad altre città italiane ed europee. Basti pensare che la raccolta differenziata ammonta al 36% a Roma, contro il 98% di Parigi, Berlino e Londra. In secondo luogo, i rifiuti indifferenziati sono stati storicamente controllati da Manlio Cerroni, un potente imprenditore da anni al centro di accuse …

Le eclissi solari del 2017 - di Giorgia e Chiara

L’eclissi solare è un fenomeno ottico di oscuramento del sole che può essere parziale o totale. Si tratta di un evento piuttosto raro: Sole, Luna e Terra devono essere perfettamente allineati. Il 26 febbraio dello scorso anno  è accaduto questo fenomeno: il cielo si è coperto parzialmente per due ore e mezza a causa del passaggio della Luna.  Questo spettacolo è stato visto solamente in alcune zone: il Cile, l’Argentina, il Sudafrica, il Sudamerica e l’Antartide. Questo significa che non è stato possibile vederlo in Italia; l’ultima volta che in Italia c’è stata una eclissi totale di sole è stato l’11 agosto del 1999. Guardare un’eclissi solare, anche se parziale,  va fatto con la dovuta protezione perché osservare il sole direttamente a occhio nudo, anche se in parte coperto dalla Luna, può causare danni seri e permanenti agli occhi. Sempre nel 2017, il 21 agosto c’è stata un’eclissi solare e in Italia ha avuto inizio alle ore 18:00,  per avere il suo picco alle ore 19:17 e finire po…

Il sistema solare - di Ginevra

Il sistema solare è il sistema planetario dotato di una forza di gravità maggiore rispetto a tutti i pianeti. E’ costituito da una varietà di corpi celesti mantenuti in orbita dalla forza gravitazionale del sole. Quest’ultimo è nato cinque  miliardi di anni fa, si è formato da gas, granelli e polveri che mano a mano si sono compattati e hanno creato una nebulosa primitiva, che ha assunto la forma di un disco appiattito. Dopo venticinquemila anni, la stella ha iniziato ad emettere luce e successivamente sono nati nuovi pianeti. Il nucleo è la parte centrale più solida, con temperature elevatissime. Essa ha dato vita ai pianeti più interni: Mercurio, il più vicino al sole; Venere, il più caldo e luminoso; la terra, l’unico pianeta su cui c’è vita; Marte, il pianeta su cui si afferma ci sia l’esistenza dell’acqua. Questi ultimi vengono divisi da altri pianeti dalla cintura degli asteroidi. I pianeti più esterni sono: Giove, che possiede grandi dimensioni e si può distinguere dalla sua gr…

L’importanza della moda per i giovani - di Giulia

Tutti gli adolescenti, chi più chi meno, cercano di farsi accettare dai propri coetanei anche se ciò vuol dire non essere se stessi. Quasi tutti gli adolescenti seguono la moda o almeno provano a seguirla: c’è sempre un gruppo o un individuo che in qualche modo cerca di dettare la moda e di farla seguire agli altri che, forse per farsi accettare o per entrare a far parte del gruppo, cercano di imitarli e di vestire in un modo che non è loro e che quindi non appartiene completamente a loro. Nel mondo odierno, la moda “casual” sta diventando sempre più importante fra i ragazzi. La maggior parte dei giovani, con indosso l’abbigliamento più ricercato al momento, si sentono più sicuri di loro e riescono appunto a socializzare maggiormente con i propri coetanei. Spesso cercano di “copiarsi” tra loro, a partire dal taglio dei capelli e dal trucco, fino ad arrivare al modo di vestirsi: infatti, per esempio, i ragazzi vogliono spesso imitare il taglio dei capelli del loro giocatore preferito m…