Passa ai contenuti principali

Post

Fare del bene conviene.C’è tanto bisogno di fare del bene, per essere migliori e più forti. Viviamo in un periodo in cui circolano troppe cose negative, dispregiative, falsità, insulti, disonestà, corruzione, evasione fiscale, mafie e voglia di avere al comando un uomo forte. Tutta questa decadenza civile, culturale, sociale e caduta dei valori umani, si può superare e migliorare con la responsabilità e l’impegno di tutti i cittadini.1)Recuperando i valori umani , di onestà, sincerità, verità, ospitalità,  giustizia sociale, condivisione, solidarietà e rispetto della dignità di ogni persona.2)C’è bisogno di un’informazione, educazione e formazione culturale positiva, di alta civiltà, partendo dalle scuole, istituzioni, mezzi di informazione, parrocchie e associazioni.3)C’è bisogno che le istituzioni a ogni livello, sia centrale, regionale e comunale, che diano il buon esempio, correttezza, di ascolto e rispetto dei cittadini,  praticare e lavorare per il bene comune, mettersi verament…
Post recenti

Poesia di Natale 2019

Poesia Natale 2019
La bellezza del Natale, è vedere le persone stare bene insieme nell’amicizia, a festeggiare questa meravigliosa festa, in armonia, condivisione e con letizia.
La bellezza del Natale, è andare sul posto di lavoro, trovare più umanità e sicurezza, al centro sia messa la persona, con meno sfruttamento e la salvaguardia della salute sia una certezza.
La bellezza del Natale, essere uniti nelle responsabilità, per dare ognuno il meglio, progettando un futuro più giusto nell’uguaglianza e nella solidarietà con orgoglio.
La bellezza del Natale, acquisirebbe ancora maggiore valore se fosse garantito, il diritto alla salute, per ogni cittadino e neanche un malato venga lasciato abbandonato.
La bellezza del Natale, sarebbe più sentita se il diritto all’ istruzione e allo studio, fosse garantito a tutti in eguale misura e neanche uno studente venga lasciato indietro.
La bellezza del Natale, aumenterebbe il suo splendore, se nelle famiglie e nella società, ci fosse più dolcezza, più rispetto…

Il sogno - di Francesco Lena

Il sogno Poesia di Francesco Lena Ho sognato un mondo, senza frontiere, senza confini e pieno di grande umanità, vedevo i fratelli spostarsi da un paese all’altro liberamente, trovando porti e porte aperte e ospitalità.
Ho sognato un mondo, dove le risorse e i frutti della terra, venivano distribuiti equamente, vedevo i fratelli che avevano tutti da bere e mangiare, che vivevano nella normalità serenamente.
Ho sognato un mondo, dove praticavano i veri valori umani, l’amore, l’onestà, la pace e la sincerità, vedevo i fratelli liberi di dire, basta strumenti di morte e si misero a produrre strumenti di vita per tutta la comunità.
Ho sognato un mondo, bello, il cielo e la terra, con tanti fantastici e incantevoli colori, vedevo le magnifiche diversità e qualità, dei fratelli convivere insieme e orgogliosi da farsi gli onori.
Ho sognato un mondo, pieno di umiltà, di verità, di bene e di molta bontà, vedevo i fratelli felici, vivere nella semplicità, condivisione e nella solidarietà.
Ho sog…

Alternating school and work

Pratica di conversazione inglese in vista della prova orale concorso dirigenti scolastici italiani (English conversation practice for the oral test of the Italian school managers competition)
Altro materiale didattico dell'autore su http://www.atuttascuola.it/ e http://www.gaudio.org/ Cerca altre videolezioni professionali di Luigi Gaudio su http://www.29elode.it Newsletter con aggiornamenti all'indirizzo http://www.gaudio.org/news

W il primo Maggio - di Francesco Lena

W il primo Maggio 2019. W il primo Maggio festa dei lavoratori e del mondo del lavoro, in questa occasione voglio ricordare a chi ci governa , che i cittadini non vogliono assistenzialismo, ma vogliono un mondo pieno di opportunità di lavoro per tutti. W il primo Maggio di libertà, di pace e vita, no alle armi e alle guerre, prendiamo l’impegno per svuotare gli arsenali che sono pieni di strumenti di morte, riempiamo i granai  e costruiamo strumenti di vita, dove ci sia pane e nutrimento per tutti i cittadini del mondo. W il primo Maggio pieno di diritti  doveri e di  valori umani, no all’indifferenza, dobbiamo far crescere in ognuno di noi la coscienza e responsabilità, per abbattere i muri mentali e materiali, aprirsi e aprire porte, porti, per costruire ponti verso i migranti, verso l’altro, per aiutarli, salvarli, ospitarli e integrarli. W il primo Maggio giorno bello di democrazia, di gioia, ma anche di riflessione e impegno e responsabilità verso l’ambiente e le bellezze della natur…

INVITO a UDINE il 25 Aprile alle 21 TEATRO PALAMOSTRE - SALA PIER PAOLO PASOLINI allo spettacolo È bello vivere liberi! tratto dalla vicenda umana e storica di Ondina Peteani prima staffetta partigiana d'Italia - Deportata Auschwitz 81672

25 Aprile 2019 Festa Nazionale della Liberazione dal nazifascismo, in occasione del decimo anniversario del Premio "Scenario per Ustica" assegnato a Marta Cuscunà sarà presentato il pluripremiato spettacolo teatrale - È bello vivere liberi! - tratto dalla vicenda umana e storica di Ondina Peteani prima staffetta partigiana d'Italia - Deportata Auschwitz 81672, riportata nella biografia ONDINA PETEANI - Mursia Editore, di Anna Di Gianantonio e Gianni Peteani.
Lo spettacolo è considerato dal pubblico e dalla critica il miglior prodotto a tema Resistenza in circolazione. 
In calce, tra gli altri documenti audio/video, due interviste a Marta Cuscunà (già allieva della prof.ssa Anna Di Gianantonio (con me assieme autrice della biografia di Ondina).

http://www.cssudine.it/stagione-tig/2018/1668/e-bello-vivere-liberi

È bello vivere liberi!     
LOCANDINA



UDINE 25 aprile2019ore 21 TEATRO PALAMOSTRE - SALA PIER PAOLO PASOLINI
Teatro Contatto

INCONTRI
Il 25 aprile al termine dello spetta…

In scena al Palamostre di Udine la storia eroica di Ondina Peteani prima staffetta partigiana d'Italia Deportata Auschwitz 81672

25 Aprile ore 21 al PALAMOSTRE di Udine Udine celebra la Festa Nazionale della Liberazione  "E' bello vivere liberi": lo spettacolo per la Festa della Liberazione.Giovedì 25 aprile, alle 21, va in scena al Palamostre di Udine "É bello vivere liberi!". Lo spettacolo parla di  Ondina Peteani, giovane donna di Ronche dei Legionari. Ondina, prima staffetta partigiana d'Italia, viene deportata  ad Auschwitz. Giovane, piena di speranza e animata da un irrefrenabile bisogno di libertà, Ondina Peteani diventa scintilla di uno spettacolo civile. É il primo lavoro di Marta Cuscunàcome attrice e autrice ed è anche lo spettacolo che l'ha consacrata a livello nazionale. Infatti, con questo teatro, ha vinto nel 2009, il Premio Scenario per Ustica. "É bello vivere liberi!" è uno spettacolo per scoprire le gioie e le speranze dei partigiani. Non poteva esserci un evento più significativo di questo, nella giornata della Liberazione. La biglietteria del teatro d…